10° Trofeo Nazionale Dinghy 12′ Classico Swiss & Global Cup

Primo giorno di regate a Venezia per il 10° Trofeo Nazionale Dinghy 12′ Classico Swiss & Global Cup: Giorgio Pizzarello primo nella classifica provvisoria Oltre 65 Dinghy in legno si sono dati appuntamento nelle acque della Laguna per il terzo appuntamento del 10° Trofeo Nazionale Dinghy 12′ Classico Swiss & Global Cup (www.dinghyclassico.it ) che si svolge a Venezia in concomitanza con la 12′ Dinghy World Cup, riservata a scafi in legno e moderni. L’appuntamento internazionale ha portato in acqua 104 timonieri provenienti da undici nazioni: Canada, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Olanda, Polonia, Slovenia, Svizzera e Turchia. La flotta olandese non delude le aspettative e, come nella scorsa edizione, ha sicuramente il merito di essere il team più numeroso. Tra gli stranieri ci sono grandi nomi della vela europea e numerosi campioni assoluti del Dinghy 12′ come l’olandese Pieter Bleeker, che lo scorso anno vinse il titolo a Bracciano con uno scafo moderno e quest’anno tenta la sfida con un Dinghy in legno. Anche il campione italiano Giorgio Pizzarello del Circolo Velico Tiberino gareggia su un Dinghy in legno – Spirit of Falena – che nel 2010, con Vincenzo Penagini, vinse il primo posto nella categoria classici della World Cup. E proprio il Campione italiano che trionfa nella prima giornata di regate, vincendo entrambe le prove. Al secondo posto Marino Barovier del Circolo Vela Mestre e Emanuele Ottonello. Oggi sono iniziate ufficialmente le competizioni in acqua dopo il briefing tecnico, previsto alle 13, con le prime due prove con partenze separate, sotto un cielo nuvoloso ma con un levante di intensità 8-10 nodi durante la prima prova e uno scirocco che ha obbligato ad uno spostamento del campo di regata. Partenza al Lido di Venezia e arrivo alla nuova sede della Compagnia della Vela sull’Isola di San Giorgio. Oltre a Marino Barovier del Circolo Vela Mestre, giocano in casa anche Alberto Baldan del Diporto Velico Veneziano e Andrea Minetto del Circolo Vela Cernobbio. Altro veneto in gara è Massimo Schiavon del Circolo Nautico Chioggia che regaterà su un Dinghy nuovo di zecca. Occhi puntati su di lui che, per la prima volta iscritto al Trofeo Nazionale, ha dato filo da torcere ai dinghisti più esperti già nelle tappe precedenti. Riflettori puntati anche sulla flotta toscana presente con Uberto Capannoli e Marcello Corsi del Circolo Nautico San Vincenzo. Emanuele “Nello” Ottonello – prodiere olimpionico nel 1968 sul Flying Dutchman – del Circolo Nautico Ugo Costaguta correrà su un Dinghy in legno auto restaurato. Assente eccellente Italo Bertacca del CV Artiglio, attuale detentore del titolo. Ieri l’apertura ufficiale alle 18 con il Cocktail di benvenuto. A far gli onori di casa Francesca Lodigiani, Segretario dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12′, che ha dato il benvenuto ai 104 partecipanti. A seguire il saluto di Giuseppe Duca, Direttore Sportivo Altura della Compagnia della Vela, Giuseppe La Scala, delegato Sezione Classici AICD 12′, e di Renzo Santini, il “Ministro degli esteri” della Classe. “Ci ritroviamo sempre con piacere a rapportarci con le flotte estere” ha dichiarato Giuseppe La Scala “Questa manifestazione è l’ulteriore dimostrazione della rinascita del Dinghy e di quanto seguito riesce ancora ad ottenere questo tipo di imbarcazione. Non mi resta che augurare un buon vento a tutti i partecipanti”. Domani seconda giornata di regate, previste due prove. Le regate della Coppa Piccioni si disputeranno sino a venerdì 3 giugno nel campo della World Cup tra le isole di Poveglia e San Clemente. I trenta timonieri classici primi classificati proseguiranno la corsa nell’ultimo giorno di regate in programma sabato 4 giugno per la Gold Fleet che prevede un’unica classifica generale, senza distinzione tra tipologia di imbarcazioni. A seguire la Cerimonia di premiazione presso la Compagnia della Vela. Le caviglie in legno firmate da Riccardo Barthel (www.riccardobarthel.it ), Official Supplier dell’intero circuito, verranno assegnate ai primi dieci assoluti e ai primi delle categorie “Juniores”, “Doppio Famigliare”, “Femminile”, “Maiden”, “Matusalemme” e “Barche d’epoca”. Il 10° Trofeo Nazionale Dinghy 12′ Classico Swiss & Global Cup si svolge sotto l’egida della Federazione Italiana Vela (FIV), dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12′ (AICD) e con il patrocinio di Legambiente, dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD), alla quale è devoluta l’intera quota di iscrizione alla Swiss & Global Cup, e del Touring Club Italiano. Da due anni il Trofeo si avvale del sostegno del Title Sponsor Swiss & Global Asset Management (www.swissglobal-am.com ), una delle principali realtà di pura gestione patrimoniale in Svizzera e nel mondo, gestore esclusivo dei fondi Julius Baer e primo operatore straniero ad essere stato autorizzato, nel lontano 1992, alla distribuzione di fondi di diritto europeo in Italia. Per essere costantemente aggiornati sulle novità del 10° Trofeo Nazionale Dinghy 12′ Classico Swiss & Global Cup: www.dinghyclassico.it

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.