17° Trofeo Marcello Campobasso

Napoli, 5 gennaio 2010 – Una donna è in testa al Trofeo Campobasso 2010. E’ Carlotta Omari, che proviene dalla Società Velica di Barcola e Grignano, e che ha volato tra le boe nella seconda giornate di regate, fino a scavalcare Ruggiero di Luggo del Circolo Posillipo, capoclassifica dopo la prima giornata. Di Luggo è adesso secondo e precede Ettore Botticini, che viene da Follonica. Gli italiani continuano dunque a dominare la scena di questa diciassettesima edizione. Dopo due giornate di gare e sei prove, il golfo napoletano continua ad offrire tutto il suo fascino. Il vento s’è tenuto sui dodici nodi, il mare è stato durante tutte le prove piuttosto mosso. Tra gi Under 12, sono invece gli stranieri ad occupare gran parte del podio. Il primo posto è ancora di Szymon Buksak, polacco che già durante le due prove d’esordio di lunedì si era comportato da assoluto padrone. Non ha avuto pietà degli avversari nemmeno nel corso della terza e della quarta, entrambe vinte. Il suo primato, a questo punto, sembra inattaccabile. Alle sue spalle c’è adesso l’agrigentino Ugo Zanardi, che precede il greco Aggelos Arvanitis. Ersilia Maria Formicola, del Circolo Savoia, per ora è quarta e insegue un posto sul podio. La giornata finale prevede ancora tre prove per gli Juniores e due per i Cadetti under 12. Al termine delle regate, nel salone del Savoia si celebra la cerimonia di premiazione. Sarà Pippo Dalla Vecchia a consegnare i trofei a tutti i vincitori. I velisti soggiornano in questi giorni tutti al Reale Yacht Club Canottieri Savoia, che da sempre organizza il Trofeo Marcello Campobasso. Per i tre giorni di regate, il circolo ha utilizzato 250 litri di Latte Berna, 1250 vasetti di yogurt, 1800 bottiglie di acqua Ferrarelle, ha servito 1000 pasti e 800 colazioni.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.