2007 World & European Moth Championship

Rohan Veal lanciato alla riconquista del titolo mondiale. Due regate oggi e altre due vittorie per l’australiano che punta a riprendersi il titolo perso l’anno scorso in Danimarca per opera dell’inglese Simon Payne. Raimondo Tonelli chiude entrambe le prove ma subisce una penalizzazione nella prima. Al momento è 41° ma alle 17 il Comitato decide per una terza prova (start regolare alle 18.00) il cui risultato riporteremo domani. Torbole sul Garda, giovedì 28 giugno 2007 – Finalmente, dopo due giorni in cui vento e maltempo l’hanno fatta da padrone, sul Garda trentino i Moth tornano a regatare. Due le prove portate a termine oggi sul campo di regata posizionato al centro del lago, parte nord, dove l’Ora ha soffiato regolare permettendo ai concorrenti di chiudere due entusiasmanti race. Come detto alle 17 il Comitato ha deciso per una terza regata di giornata di cui riferiremo domani. Rohan Veal, conosciuto nell’ambiente come “The King of the foiling Moth” non ha avuto rivali, perché è arrivato primo in entrambe la regate disputate. “Ho avuto solamente un po’ di panico poco prima della partenza della seconda regata – ci ha detto appena rientrato in porto – perché mi si è rotta una delle sartie che tiene in tensione dalla crocetta d’albero la vela. Mancavano sei minuti allo start, ho fatto l’impossibile per ripararla in acqua senza rientrare, è andata bene e sono riuscito ad allinearmi sulla partenza pochi secondi prima del segnale di partenza.” Simon Payne, campione del mondo in carica analizza le sue prestazioni: “erano anni che la classe diceva di andare a regatare in posti ventosi, e mi sembra che qui a Torbole siano stati accontentati. Rohan è il più forte con queste condizioni, inutile negarlo, si vede che è lui a comandare. Io lotto per il podio, però, ed alla luce dei risultati odierni posso ancora sperare per il secondo posto.” Poi Simon spende due parole sul mondiale: “questa è una classe dove si regata tra amici, e le rotture in questi giorni confermano l’enorme spirito di fratellanza che ci sta accomunando. Tutti aiutano tutti quando c’è bisogno, e questo mi fa enorme piacere. Tornando alle condizioni… beh, vorrà dire che dovremo allenarci dove c’è più vento, e in questo il vostro lago è maestro!” C’è un concorrente più soddisfatto di Veal, però, e si chiama Raimondo Tonelli, lo skipper locale che sale sui Moth per la prima volta in vita sua. “Il mio successo odierno? Essere riuscito a chiudere entrambe le regate. Nella prima l’Ora soffiava con meno intensità, circa sei m/sec. e, infatti, ho scuffiato solo due volte. Poi è andata rinforzando, e durante la seconda regata le catapulte in acqua si sono moltiplicate di conseguenza. Però ho stretto i denti ed ho chiuso anche questa, sono veramente soddisfatto. Oggi poi l’acqua era particolarmente fredda, dai quasi 23 gradi dei giorni scorsi oggi credo sia forse 13.” Rispetto a ieri, infatti, il rimescolamento dell’acqua dovuto al temporale ha portato all’abbassamento della temperatura di quasi dieci gradi. Tonelli, comunque, per essersi dimenticato di firmare il foglio sia in uscita sia al rientro dalle regate, è stato penalizzato nella prima prova odierna, terza del programma. Questa la classifica provvisoria, dopo quattro prove, prima della discussione delle proteste: 1. Veal (AUS – 1.1.1.1), 2. Babbage (AUS – 3.2.2.5), 3. Pascoe (GBR – 7.3.5.2)… 41. Tonelli (ITA – C. V. Torbole – Dnf*. Dnf. Dpi*.27.) *Dnf= do not finish *Dpi=do not sign in/out (mancata firma in uscita/entrata)

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.