2007 World & European Moth Championship

Rohan Veal è il nuovo campione del mondo della classe Moth, Scott Babbage il vice, l’inglese Simon Payne (campione del mondo uscente e capace di una rimonta incredibile) il nuovo campione europeo e il terzo classificato. Con le ultime due prove odierne, disputate da 43 equipaggi sui 63 che hanno preso parte a questa sep timana mondiale sul Garda trentino, si chiude un evento che ha riscosso i favori di tutti. Torbole sul Garda, sabato 30 giugno 2007 – Con la disputa delle ultime due regate si chiude ufficialmente il campionato open europeo e del mondo della classe Moth. Rohan Veal, australiano trentenne (è nato il 17 gennaio 1977 a Essendon, Victoria, Australia), numero uno della Ranking List Isaf in questa classe, di professione web development, si era laureato campione del mondo già ieri vincendo otto regate su otto. Oggi è sceso in acqua per divertirsi, ha iniziato la nona prova e poi è rientrato senza finirla perché… “avevo qualche problema al sistema di regolazione della barca – ci ha detto – e siccome l’avevo venduta… ho preferito non rischiare qualche rottura proprio oggi! Tuttavia devo dire che mi sono divertito molto in questo campionato. Condizioni forti, che hanno messo a dura prova i Moth e tutti noi. Io mi ero preparato bene, per questo ho vinto, perché ho imparato a conoscere il lago di Garda durante il mio stage a fine marzo, il suo vento, le onde, la costa.” Simon Payne terzo è un risultato che, alla luce della rottura patita il primo giorno che lo aveva costretto a disertare le prime due regate, ha dell’incredibile: “lo avevo detto, il podio era il mio obiettivo, non il gradino più alto, ma in quest’ottica il terzo posto mi va bene. Oggi ho fatto primo e secondo, mi accontento così in attesa di dar battaglia l’anno prossimo nelle acque di casa mia, a Weymouth.” Simon si laurea campione d’Europa, un risultato che ha comunque dell’incredibile dopo la defaillance, appunto, patita il primo giorno del mondiale. Raimondo Tonelli, invece, era alla sua prima esperienza in assoluto su queste velocissime derive: “è una barca molto bella, impegnativa come ho già avuto modo di dichiarare nei giorni scorsi. Oggi sono andato ancora meglio dei giorni scorsi, sto imparando a controllarla bene. Adesso resta qui a Torbole, avrò tempo per altre uscite e perfezionarmi. Simon Payne mi ha invitato al mondiale 2008 a Weymouth, in Inghilterra, forse è presto per parlarne, però… Mi sono divertito, credo tutti si siano divertiti perché abbiamo preso una sep timana eccezionale per condizioni. I due giorni di brutto tempo? Ci stanno tutti, alla fine abbiamo chiuso il programma stabilito, questo conta.” Alle 17 in Terrazza del Circolo Vela Torbole si sono svolte le premiazioni dei vincitori alla presenza del presidente del Circolo Emilio Munari e delle autorità comunali, poi un rinfresco collettivo ha consegnato alla storia dei Moth questo mondiale. Per il Circolo Vela Torbole, ora, è già tempo di pensare alla prossima Volvo Cup in programma dal 18 al 21 luglio, quando saranno i Melges 24 a riempire il vuoto lasciato dai Moth. Questa la classifica provvisoria dopo dieci regate, due scarti, prima della discussione proteste: 1. Rohan Veal (AUS – Black Rock Y.C. – 1.1.1.1.1.1.1.1. Dnf.Dns), 2. Scott Babbage (AUS – W.S.C. – 3.2.2.5.2.2.2.2.2.1), 3. Simon Payne (GBR – Hayling Island – Dnf.Dnf.3.4.3.6.4.5.1.2)… 20. Raimondo Tonelli (ITA – C. V. Torbole – Dnf*. Dnf. Dpi*.28.19.20.18.18.12.14)… 56. Franco Ferluga (ITA – Soc. Triestina della Vela – Dnf.Dnf.40.Dnf.Dnf.39.Dnf.Dnf.Dnf.Dnf).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.