36° Campionato Invernale Interlaghi

LECCO – Maltempo e pioggia battente non hanno certo fermato la seconda giornata di prove del 36° Campionato Invernale Interlaghi – Trofeo Credito Valtellinese di vela in corso di svolgimento nel Golfo di Lecco con in lizza 64 team che hanno risposto all’invito della Società Canottieri Lecco da sempre organizzatrice dell’evento. Anche oggi sono state tre le prove disputate con vento teso da Nord inizialmento di 8 nodi in tarda mattinata per poi rinforzare sino ai 16-17 nodi del pomeriggio. Questo ha permesso prove spettacolari proprio nel Golfo di Lecco, a ridosso del lungolago cittadino, con la possibilità per il pubblico di poter seguire le regate da terra. Ma entriamo nel dettaglio. Innanzitutto per dire delle sei vittorie di fila del team dei “Spirit of Nerina” della classe H22 con al timone Gianluca Viganò e alla tattica il comasco Roberto Spata. Il successo di classe non dovrebbe essere in discussione. Nei J24 si conferma “Splendida” con timoniere il milanese Fabio Mazzoni con quattro vittorie e due terzi. Entrambi i team sono anche il lotta per l’assegnazione del trofeo Credito Valtellinese per il vincitore assoluto. Come lo è “Out of Reach” il Melges 20 timonato da Guido Miani e con alla tattica un velista esperto come Gabriele Benussi. Ma la lotta è apertissima, con quattro equipaggi in otto punti. Dopo sei prove c’è un “spalla a spalla” nella classe Platu 25 fra “Lunatica” di Andrea De Santis, “Masquenada Becpor” di Roberto Benedetti, “Pirillina” di Claudio Fasoli e “Bambolina” di Michele Molfino, così nell’ordine in classifica e divisi da uno solo punto di scarto: incredibile. Bella la sfida anche nei piccoli Orza 6, fra “Nannie” di Fabrizio Rosa e “Ariel” di Lorenzo Orlandi divisi anche qui da un solo punto. Infine i Libera con un testa a testa fra “Bgfunsport” di Alberto Nicolò e “Tigre Bianca” di Paolo Longhi. Domani, lunedì 1 novembre, regate conclusive nella mattinata e c’è da attendersi grande battaglia, sportiva si intende, per il successo finale. Nella serata di oggi l’attesa “cena ruspante” del velista motivo di incontro e socializzazione fra tutti i team partecipanti. Ma ecco le classifiche dopo sei prove. J24: 1. Splendida (Fabio Mazzoni – Lni Milano – 1/1/1/1/3/3 i piazzamenti); 2. Vilja (Ruggero Spreafico Cv Tivano Valmadrera – 3/2/2/2/4/2); 3. Schizzo (Francesco Rebaudi – Cv Santa Margherita Ligure – 4/7/5/3/2/1). MELGES 20: 1. Out of Reach (Guido Miani – Yc Monaco – 1/3/1/1/1/4); 2. Stig (Alessandro Rombelli – Cn Varazze – 2/1/3/4/2/2); 3. Turnover (Marco Perazzo – Cn Marina di Carrara – 4/2/2/3/4/1). PLATU 25: 1. Lunatica (Andrea Santis – Lni Mandello – 3/3/4/1/1); 2. Masquenada Becpor (Roberto Benedetti – Lni Mandello – 4/1/3/5/2/2); 3. Pirillina (Claudio Fasoli – Lni Mandello – 1/4/5/1/4/3). H22: 1. Spirit of Nerina (Gianluca Viganò – Nauticlub Castelfusano Ostia Lido – 1/1/1/1/1/1); 2. Breva (Daniele Fezzardi – Cv Lugano – 2/3/2/3/2/4); 3. Blanca 3 (Michele Voghi – Circolo vela Canottieri Domaso – 3/Dsq/3/5/3/2). ORZA 6: 1. Nannie (Fabrizio Rosa – Lni Varese – 2/1/2/1/2/1); 2. Ariel (Lorenzo Orlandi – Orza Minore Mi – 1/2/1/3/1/3); 3. Finicella (Riccardo Urbani – Orza Minore Mi – 3/5/4/4/5/4). LIBERA CABINATI: 1. Bgfunsport (Alberto Nicolò – Cv Bellano – 2/3/4/7/4/1); 2. Tigre Bianca (Paolo Longhi – Circolo vela Tivano – 10/2/1/8/2/2), 3. Piccola Peste (Tobias Hoh – Deutscher Touring Yc Monaco di Baviera – 4/1/5/9/7/4).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.