4° Raduno Motoryacht d’Epoca

Imperia Oneglia 27 aprile – 1 maggio 2007 Si è concluso il 4° Raduno Motoryacht d’epoca – 1° edizione Imperia Classic Yacht Meeting di Imperia. Anche nell’ultimo giorno il Raduno e il Meeting sono riusciti a dare agli appassionati presenti in banchina una grande emozione. E’ infatti attraccato a metà mattinata il rompighiaccio Prometej con a bordo l’armatrice Alberta Ferretti. Costruito nel 1957 a Galatz in Romania il Prometej ha operato sotto bandiera Russa nel Mar Baltico. Rompeva il ghiaccio con la forza peso salendo sulle lastre con la prua per poi spaccarlo con la forza della zavorra. Recuperato nel 2004 sulle coste croate è stato ristrutturato e riallestito a yacht di lusso dai cantieri navali di Pesaro. Il nuovo varo è avvenuto nel maggio 2005. L’equipaggio è composto da nove persone, può ospitare dodici passeggeri, l’imbarcazione ha una lunghezza di 45 metri per una larghezza di 9,50; viaggia ad una velocità massima di 13 nodi. La stilista ha inoltre voluto insieme ai suoi ospiti, percorrere le vie del centro storico di Oneglia per meglio conoscere la città a ridosso di un porto che ha definito incantevole. La manifestazione ha soddisfatto a pieno le aspettative dell’organizzazione tenendo anche presente l’anticipazione repentina della data, dovuta all’inserimento del nuovo evento rappresentato dal Meeting dei brokers. Qualitativamente elevato il livello delle imbarcazioni in banchina. Si pensi ai 79 metri dello Steam Yacht SS Delphine del 1921 entrato in banchina sotto gli occhi di migliaia di persone, o a Over The Raimbow 35 metri appartenuto al grande artista belga Jean Michel Folon, Lady Rose il caicco di 24,00 metri costruito nel 1990 a Istanbul su un progetto del 1887, il Meltemi che tanto ha ispirato Elton John o altri gioielli come lo Shiraga, il Poseidonia, Sea way….. Un dato curioso è dato dalla lunghezza totale delle imbarcazioni ormeggiate in banchina. Si sono raggiunti i 696 metri contro i 687 dell’edizione 2005. Si stimano in oltre 40.000 le presenze nei cinque giorni di manifestazione. Un altro dato importante è dato dal numero di visite al sito della manifestazione ed in particolar modo al link di Imperia TV che ha permesso di vedere in diretta il Raduno. La rassegna ha dunque fatto il giro del mondo ed in base al contatore del sito sono state registrate visite in Italia, Francia, Germania, Principato di Monaco, Danimarca, Australia, Stati Uniti, Regno Unito ed Egitto. Grande successo anche della Mostra di Antiquariato nei locali dell’Ex Deposito Franco, oltre alla mostra filatelica e fotografica. Presi d’assalto gli spettacoli serali che hanno sempre registrato il tutto esaurito e vivo interesse per gli incontri culturali. Nella cerimonia di chiusura che si è svolta martedì 1 maggio alle 17,30 alla presenza delle autorità civili e militari e di tutti gli equipaggi sono stati consegnati i premi della 4° edizione del Raduno di Motor Yacht d’epoca 2007 e dei concorsi che si sono svolti nei cinque giorni. Partiamo dal “Concorso dello chef” che ha visto in gara ben 14 equipaggi. La commissione composta da Pietro Isnardi, Presidente Porto di Imperia, Bernardo Garibbo Presidente Assonautica, , Kaye Noble dell’agenzia Boats4ever , Alessandro Bernasconi dell’Onaoo Imperiese e Gianpio Russo Consigliere Assonautica ha premiato come terzi classificati a pari merito Navetta Etica con un piatto di risotto pesce-carne e Life con un piatto della tradizione napoletana, spaghetti con zucchine da fiore e spolverata finale di pepe condito con olio a crudo e parmigiano reggiano. Secondi classificati anche loro a pari merito Meltemi con una composizione elaborata tratta dalla tradizione marinara-peschereccia di acciughe, patate e gamberi e Philae III che ha presentato uno “spada” cucinato alla ligure con olive taggiasche, limone, prezzemolo e patate. Primo classificato il Saint Anthony of Jetsom. Lo stesso Capitano ha preparato un fantastico piatto, che presenta tra l’altro abitualmente nel suo ristorante sul lago Maggiore, “Insieme di astici e gamberoni cotti a crudo”. Vi ricordiamo che gli ingredienti principali sono stati acquistati direttamente sul mercato cittadino, e che la valutazione ha tenuto conto della freschezza del prodotto, del rispetto della tradizione, della finezza del sapore e della presentazione. Nella giornata di domenica si è poi svolta a cura della Confcommercio la caccia al tesoro dal titolo “Vinci la città: gli skipper alla caccia del tesoro”. La classifica finale ha visto vincere Motor Yacht Pea. Secondo classificato MY Elena e terzo classificato l’equipaggio del Caicco Lady Rose. Un altro concorso è quello legato all’eleganza. La giuria della competizione ha valutato l’etichetta navale, l’estetica del battello e l’abbigliamento dell’equipaggio. Barbara Biale Direttore Confartigianato Imperia, Bernardo Garibbo Presidente Assonautica Imperia e Pier Giulio Pivas Membro camerale sep tore della nautica hanno giudicato l’equipaggio del Lady Rose il più elegante. Ed ecco i premi speciali: – Trofeo Camera di Commercio Delphine – Trofeo Città di Imperia Shiraga – Trofeo Assonautica Meltemi – Trofeo Regione Liguria Life – Trofeo Provincia di Imperia Pigio per sempre – Trofeo Uno Communications Philae III – Trofeo Oreficeria I Pignotti Saint Anthony of Jetsom Durante la cerimonia è stato inoltre conferito dalla CNA Liguria un riconoscimento alla ditta Motonautica Guglielmi per la professionalità e la lunga attività al servizio della nautica da diporto nell’installazione e riparazione dei motori marini fuoribordo. L’azienda nata nel 1950 con Eber Guglielmi oggi vede la collaborazione nell’impresa del figlio Sergio a testimonianza della continuità e del valore del fare impresa. La CNA Liguria ha inoltre voluto far all’Assonautica i complimenti per l’organizzazione di un evento complesso come il Raduno dei Motor Yacht e ha annunciato la propria presenza alle future edizioni anche continuando la tradizione dei riconoscimenti alle imprese che operano nel sep tore nautico. Ultimo riconoscimento la Coppa ASDEC (Associazione Scafi d’epoca e Classici) all’imbarcazione più vecchia Lady Rose uno spirit of tradition su modello del 1887. Preziosa come sempre è stata la collaborazioni dell’Assonautica con l’Aibes, l’Associazione italiana barman e sostenitori per l’ottima riuscita dei cocktail. Organizzazione: Assonautica Provinciale di Imperia, ente di emanazione della Camera di Commercio di Imperia Enti patrocinatori: Regione Liguria, Città di Imperia, Provincia di Imperia, Prefettura di Imperia, Camera di Commercio di Imperia, UnionCamere Liguri. Sponsor Ufficiali: Fondazione Cassa di Risparmio di Genova ed Imperia e Uno Communication. Patrocinio tecnico: Riva Historical Society e Asdec (Associazione Scafi d’epoca e classici) Sponsor tecnici: Gewiss, La Publiemme, Grafiche Amadeo. Collaborazione tecnica: Capitaneria di Porto Guardia- Costiera di Imperia, Porto di Imperia SpA, Porto di Oneglia SpA, Amat, Eco Imperia e Riviera Trasporti. Partner ufficiali: CNA Liguria, Confcommercio-Lega Pesca, Confesercenti, Castellaro Golf Resort, La Rivierasca, Imperia TV e Sanremo News.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.