Mercury-Deals-2017_Outboard-engines_Testa_970x160

A Napoli il Varo di Mascalzone Latino Xii

Napoli, 4 maggio 2002 ­ E’ stata varata oggi ufficialmente, a Napoli,Mascalzone Latino XII, l’imbarcazione che partecipa alla sfida italiana per l’America’s Cup. Progettata dal ravennate Giovanni Ceccarelli per il team capitanato da Vincenzo Onorato, Mascalzone Latino “prende il largo” dal Molo Beverello della Stazione Marittima, e a luglio spiegherà le vele verso la Nuova Zelanda, dove si svolgerà l¹evento velico più famoso del mondo. TIM – sponsor unico dell’avventura di Mascalzone Latino e unica azienda di telefonia mobile totalmente conferma cosi’ il suo feeling con la vela e con valori come lo spirito di squadra e la sfida tecnologica che animano anche il team di Mascalzone Latino. A fare da madrina al varo dell’imbarcazione, una bambina di poco più di 9 mesi, la piccola Andrea, figlia di Vincenzo Onorato e Lara Ciribi’. Presente alla cerimonia anche Giuseppe Dalla Vecchia, presidente del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, il sodalizio velico che ha ufficialmente lanciato la sfida. Dopo la cerimonia del varo, i festeggiamenti sono continuati in serata con un grande concerto in banchina, presentato da Peppe Quintale e da Linus, aperto a tutti gli appassionati e al pubblico napoletano. Una grande festa soprattutto per il team di Mascalzone Latino, che simbolicamente lascia gli ormeggi dal porto di Napoli, città natale di Vincenzo Onorato e di numerosi uomini di questa sfida, che sarà la prima completamente italiana. Gli uomini che compongono il sailing team sono impazienti di poter salire a bordo della nuova imbarcazione costruita nel Cantiere Tencara di Venezia per verificare il lavoro condotto negli ultimi due anni sia nella base di Portoferraio che sul campo di regata del golfo di Hauraki ad Auckland. Nei prossimi giorni Mascalzone Latino XII verrà trasferita all’isola d’Elba a bordo della “Moby Fantasy”, la nave che Moby Lines ha messo a disposizione per ospitare i presenti al varo. All’isola d’Elba sono previste le sessioni di allenamento con la barca lepre ex “Bravo Espana” fino all’inizio del mese di luglio, quando verrà imbarcata su un cargo alla volta degli antipodi. All’arrivo ad Auckland, Mascalzone Latino XII troverà il team ad aspettarla per rimetterla in mare e continuare gli allenamenti con un’altra barca lepre, l’ex “Stars & Stripes-USA 55” fino all’inizio della Louis Vuitton Cup, previsto per il 1 ottobre 2002. Mascalzone Latino XII sarà in gara con il numero velico ITA 72 e a bordo vedrà la presenza di un equipaggio pieno di entusiasmo e di grinta, guidato dal napoletano Paolo Cian nel ruolo di timoniere e dal verbanese Flavio Favini alla tattica. Nel frattempo, continuano i lavori di allestimento della base di Auckland, nel Viaduct Basin: gli spazi saranno completati e resi del tutto agibili già dalla metà del mese di giugno.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.