Alinghi Batte Oracle: 1 Minuto e 47″ il Vantaggio Finale

Bellissima fase di pre-partenza, iniziata con un falso ‘dial up’ da parte di Coutts; Holmberg, al timone di USA-76 ci casca e orza fino al vento, per rispondere. Alinghi, invece poggia improvvisamente e si posiziona sottovento a USA-76. Holmberg decide allora di allontanarsi dalla linea e riece a riprendere il controllo della situazione, a 30 secondi dallo start. Al colpo di cannone, la barca americana parte lanciata mentre Coutts è costretto a una virata brusca a cinque secondi dalla partenza. Alinghi perde la partenza ma guadagna il lato favorito. Le barche infatti, procedono vicinissime per il primo tratto della bolina ma Coutts prende per primo il salto di vento sulla destra e lo trasforma in un vantaggio di 14 secondi alla prima boa. Nella poppa le barche rimangono molto vicine ma Alinghi riesce a difendere il suo vantaggio e ad aumentarlo ulteriormente. Nella seconda bolina, grande merito va al pozzetto svizzero che, dopo aver navigato a lungo sul lato sinistro, decide di spostarsi sulla destra andando a prendere il vento che arriva, puntuale su quel lato del campo. Oracle BMW Racing ha poco da fare per recuperare un distacco di 41 secondi e si limita a fare la sua regata nel miglior modo possibile. La vittoria va ad Alinghi che taglia con 1 minuto e 47 secondi di vantaggio.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.