Americaone Conduce: 4-3

Luna Rossa del team Prada ha perso oggi per 1 minuto e 6 secondi la sep tima regata contro AmericaOne nelle Finali della Louis Vuitton Cup. AmericaOne conduce ora la classifica con 4 punti, Prada segue a 3 punti; la prima barca che otterrà 5 punti si aggiudicherà la vittoria della Louis Vuitton Cup e accederà alla sfida di Coppa America contro Team New Zealand, con inizio il 19 febbraio. Il Comitato di Regata dava il segnale di avviso della regata in perfetto orario, alle 13.05 ora locale in condizioni meteorologiche ideali – vento da SSW intorno a 15-17 nodi e poca onda. L’equipaggio di AmericaOne aveva dei problemi con un cambio di fiocco poco prima del segnale dei 5 minuti che dà inizio alle manovre di pre-partenza; Luna Rossa entrava dall’estremità sinistra della linea con un leggero vantaggio su Cayard. Le due barche si inseguivano a vicenda con un “circling” ravvicinato, poi AmericaOne virava per andare a tagliare la linea di partenza all’estremità destra, con mure a sinistra. Luna Rossa, invece, sceglieva la parte opposta partendo, con mure a dritta, in prossimità della boa; le prue delle due barche tagliavano il via perfettamente in sincronia. Luna Rossa virava subito per marcare Cayard, poi virava nuovamente portandosi verso la sinistra del campo di regata mentre il suo avversario si allungava a destra. Inizialmente il vento oscillava favorendo prima l’una poi l’altra imbarcazione, poi girava decisamente a destra. Né Luna Rossa né AmericaOne modificavano le rispettive rotte, puntando verso i due lati opposti del campo. Con le due barche separate da una distanza laterale di oltre 2 km, gli strumenti di bordo registravano un vantaggio sempre crescente di AmericaOne che, favorita anche da vento più fresco, si avvicinava alla lay-line della prima boa di bolina più in fretta, facendo meno strada rispetto a Luna Rossa. Al giro di boa Cayard registrava un vantaggio di 1 minuto e 19 secondi. All’inizio della poppa successiva AmericaOne rompeva il vang (il meccanismo che tiene il boma fissato all’albero in coperta); mentre l’equipaggio si adoperava per riparare il vang con uno spezzone di spectra (una cima di un materiale particolare), Cayard era impossibilitato a strambare. Luna Rossa strambava immediatamente e riusciva a guadagnare circa 100 metri sul suo avversario, che per qualche minuto procedeva rallentato a causa dell’inconveniente tecnico a bordo. Il vento, però, si manteneva leggermente più forte dalla parte di AmericaOne; grazie anche a un salto di direzione favorevole, Cayard riusciva a dirigersi verso la boa con una rotta più diretta rispetto a Luna Rossa, che invece doveva effettuare due strambate in più. Francesco de Angelis e il suo equipaggio, con Torben Grael alla tattica, riuscivano a guadagnare 6 secondi in questo lato registrando uno svantaggio di 1 minuto e 13 secondi alla prima boa di poppa. All’inizio della seconda bolina de Angelis e Grael erano costretti a cercare una possibile via di “fuga” e optavano così per la parte sinistra del campo di regata; AmericaOne decideva di non marcare l’avversario e riusciva a incrementare ulteriormente il suo vantaggio, girando la seconda boa di bolina 2 minuti e 31 secondi prima della barca italiana. Nel corso della poppa successiva Luna Rossa riusciva a recuperare 20 secondi registrando un distacco in boa di 2 minuti e 11 secondi. Durante gli ultimi due lati del percorso Cayard difendeva la sua posizione conducendo la regata in modo conservativo mantenendosi sempre tra l’avversario e la boa. Luna Rossa riusciva a guadagnare gradualmente terreno su AmericaOne: 40 secondi durante la terza ed ultima bolina e 25 secondi nel corso della poppa finale. Gli sforzi dell’equipaggio italiano non erano tuttavia sufficienti per strappare la vittoria a Cayard, che tagliava la linea d’arrivo con un vantaggio di 1 minuto e 6 secondi. RISULTATI DI OGGI – REGATA 7 delle finali AmericaOne vince contro Prada Challenge (1 minuto 6 secondi) CLASSIFICA DOPO IL sep TIMO GIORNO DELLE FINALI (ogni vittoria vale 1 punto) 4 pti – USA 61 (AmericaOne) 3 pti – ITA 45 (Luna Rossa) CONDIZIONI METEO DI OGGI Vento da SW, 11-18 nodi. Un’area di alta pressione rimane stazionaria sul Mare di Tasmania. Una bassa pressione in passaggio a sud aumenta il gradiente da SW sulla regione di Auckland. Cielo prevalentemente sereno; nuvolosità sparsa nel pomeriggio. Onda nulla in mattinata; in aumento fino 0.5 metri nel pomeriggio. EQUIPAGGIO DI OGGI 1. Prodiere, Paolo Bassani 2. Aiuto prodiere, Massimiliano Sirena 3. Albero, Simone de Mari 4. Pozzetto, Cristian Griggio 5. Aiuto pozzetto/volante, Vittore Vattuone 6. Grinder sx, Massimo Galli 7. Grinder dx, Romolo Ranieri 8. Tailer sx, Claudio Celon 9. Tailer dx, Stefano Rizzi 10. Grinder/tailer, Lorenzo Mazza 11. Stratega*, Michele Ivaldi 12. Aiuto randista, Piero Romeo 13. Randista, Pietro D’Alì 14. Timoniere, Francesco de Angelis 15. Tattico, Torben Grael 16. Navigatore, Matteo Plazzi *Lo stratega è la persona che fa da tramite tra il centrobarca e il timoniere, tattico e navigatore. PREVISIONI METEO PER DOMANI Vento da SW, 15-20 nodi. Cielo coperto con piogge sparse. PERCORSO DI REGATA A bastone, lungo 18.5 miglia; sei lati complessivi, ossia tre lati di bolina e tre lati di poppa; il primo e l’ultimo lato sono lunghi 3.25 miglia, i restanti 3.00 miglia. CALENDARIO DI REGATA Le regate proseguiranno con il seguente calendario: 5 febbraio, regata 8 6 febbraio, regata 9 (5-13 febbraio, giorni di riserva) AMERICA’S CUP Tutti i link e le informazioni per seguire al meglio la grande competizione velica I segreti della regata, le tattiche della partenza, il percorso, i ruoli dell’equipaggio in un interessante articolo di Paolo Venanzangeli

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.