Andrea Mura su Vento di Sardegna ha consolidato il suo vantaggio sul resto dei monoscafi impegnati nella traversata Atlantica Ostar riservata ai navigatori solitari e si è molto avvicinato al trimarano francese Branec IV che lo precede di circa 20 miglia, mentre ieri la distanza era di 40 miglia. Sabato il meteo, se confermato, premierebbe le scelte di rotta del velista sardo. Il vento è previsto arrivare da sud e quindi Mura dovrebbe navigare con il vento al traverso. Dall’Atlantico Andrea Mura ha fatto sapere che “Come previsto oggi la velocità si è ridotta a circa 9 nodi, ma continuo a viaggiare con la stessa intensità del vento e con una buona rotta. Sono riuscito a fotografare e riparare la falla nello scafo, seppure in modo provvisorio. Fortunatamente sono stato colpito verso la prua, se il suo bompresso avesse impattato all’altezza delle sartie probabilmente l’albero sarebbe venuto giù e io non sarei qui a regatare. Il mare mi ha anche permesso di gestire il dissalatore, spostare a sinistra 500 kg di zavorra e regalarmi una gratificante pasta con bottarga. Per la giornata di sabato penso positivo”. 30 maggio 2013