Apnea, per Arrigoni Prove-record nel Lago

Apnea, per Arrigoni prove-record nel lago: 381 metri in lunghezza “Ma ai Giochi del Mare sarà una musica diversa” Simone Arrigoni, primatista in apnea dinamica, in vista dell’appuntamento con un nuovo tentativo di record del mondo sott’acqua che effettuerà il 23 giugno prossimo all’interno dei Giochi del Mare (21-29 giugno, Formia, Gaeta e Ventotene) ha percorso, durante gli allenamenti, la distanza di 381 mt. nel lago di Bracciano con l’apnea dinamica in acqua dolce e con l’ausilio di propulsore subacqueo. La realizzazione del ‘siluro'(affidata a Rino Vagnarelli, Ioannis Kassimatis e Luca Di Francesco) che verrà utilizzato da Arrigoni è stata curata nei minimi particolari ed è ora pronta ad un impiego ‘sotto sforzo’di grande affidabilità “L’apnea dinamica trainata da propulsore – spiega Arrigoni – è stata introdotta da Nicola Brischigiaro che, nel corso degli anni, ha fatto registrare, anche in questa disciplina, numerosi record in piscina, in lago ghiacciato e in mare (ambiente, quest’ultimo, dove l’acqua salata ha una resistenza molto diversa da quella dolce). E’ bello potersi sfidare, poter trovare nuovi limiti da superare. L’anno scorso, nel Porto di Formia, grazie anche alla collaborazione della Guardia Costiera, ho percorso 231 metri e il 23 giugno proverò ad andare oltre”. Simone Arrigoni sta ultimando in questi giorni la preparazione del tentativo di record del mondo in apnea. “Al lago ho percorso 381 metri e ciò dimostra che ho le carte in regola per oltrepassare i 231 metri in acqua salata. Anche le imprese più complesse, con forza di volontà ed impegno, si possono realizzare, e spero, quindi, di riuscire ad ottenere un nuovo successo”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.