Aria Leggera a Riva di Traiano

Sembrava si dovesse attendere a lungo il vento, vista la cappa di nuvole che ha accolto i 70 concorrenti alla prima prova invernale del 2005, ma poi l’aria è arrivata insieme al sole, consentendo alla consistente flotta di avviarsi verso la prima boa. Costante in intensità, ma non in direzione il vento, girato da 120 a 140 gradi, ha costretto ad un cambiamento di rotta nella seconda bolina. L’arrivo di nuove barche molto competitive, non ha tolto la gioia della vittoria in tempo reale al Maxi Dolphin “Charis” di Fabio Mangifesta, con il suo equipaggio di olimpionici e velisti di Coppa America e di quella in tempo compensato a “Muzica”, l’IMX 40 di Claudio Cresci, che è tornata ad essere prima assoluta, mantenendo naturalmente il comando nella classifica generale ed in quella del Gruppo 1. Vittoria di giornata di “Soul Seeker”l’X362 di Galdi nel Gruppo 2, dove mantiene il comando della classifica il First 36.7 “Vulcano” di Peppe Morani, mentre nei Gruppi 3 e 4 hanno vinto ancora il First 31.7 “Pigreco” di Maria Pia Piscopo e l’Este 24 “Sailing Roma”, al comando anche nelle rispettive classifiche. Nella classe diporto si è imposta invece la new entry “Corto Maltese”, il Comet 11 P di Giovanni Bernard, con il Sun Odyssey 322 “Desiree” di Fabio Bavarese, terzo al raguardo, che rimane al comando della classifica di classe. Prossimo appuntamento il 23 gennaio con la sesta regata del campionato.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.