bannermercury

Auckland: Young America Rischia l’Affondamento

09/11/99 17:00 (ora locale) Ha rischiato di affondare oggi, terzo giorno del secondo girone eliminatorio della Louis Vuitton Cup, la barca USA 53 di Young America, il team del New York Yacht Club (skipper Ed Baird). Nel corso della terza bolina, la barca americana in regata contro Nippon Challenge si piegava in due appena dietro l’albero (Young America è l’unico tra gli sfidanti ad avere un albero alare, simile a quello dei neozelandesi). L’equipaggio abbandonava la barca ma vi faceva poi ritorno per recuperare le vele e fissare un cavo per il traino. USA 53, senza vele e con profonde spaccature su entrambi i lati fin sotto la linea del galleggiamento, veniva lentamente trainata in porto equipaggiata con serbatoi riempiti d’aria come riserve di galleggiamento e con pompe di sentina portate dall’esterno. L’incidente di oggi ha ricordato quanto accadde a OneAustralia, che si ruppe in due e affondo’ nel giro di 30 secondi durante la Coppa America del 1995. Al momento dell’incidente Young America conduceva d! i circa 26 secondi sui giapponesi. Le regate sono iniziate questa mattina poco dopo mezzogiorno ora locale con vento intorno a 13 nodi, mare formato e piogge sparse. Al momento dell’incidente il vento aveva raggiunto 20 nodi circa, con onde di poco più di 1 metro. Luna Rossa ha regatato oggi contro Young Australia 2000, che per questo girone ha cambiato barca passando da AUS 29 ad AUS 31, l’ex oneAustralia utilizzata da Paul Cayard come barca lepre. James Spithill, il ventenne skipper australiano, partiva con un vantaggio sulla linea di 19 secondi. Nel corso della prima bolina Luna Rossa colmava pero’ il distacco girando la prima boa con 45 secondi di vantaggio sull’avversario; de Angelis manteneva il comando per il resto della regata tagliando l’arrivo 3 minuti e 34 secondi prima di Young Australia. Siamo in attesa della conferenza stampa e delle decisioni da parte della Giuria Internazionale per le prossime regate in calendario. RISULTATI DI OGGI – REGATA 3 del secondo girone 1° Match Spanish Challenge vince contro Le Defi (19 secondi) 2° Match AmericaOne vince contro FAST2000 (3 minuti e 29 secondi) 3° Match Abracadabra 2000 vince contro Team Dennis Conner (3 secondi) 4° Match Prada Challenge vince contro Young Australia 2000 (3 minuti e 34 secondi) 5° Match Nippon Challenge vince contro Young America (Young America si ritira) RIPOSO America True CLASSIFICA DOPO IL TERZO GIORNO DEL SECONDO GIRONE (ogni vittoria vale 4 punti) 22 pti – ITA 45 (Luna Rossa) 16 pti – USA 53 (Young America) 16 pti – USA 49 (AmericaOne) 13,5 pti – JPN 44 (Asura) 10 pti – USA 51 (America True)* 9 pti – ESP 47 (Bravo Espana) 8,5 pti – USA 55 (Stars & Stripes) 8 pti – USA 54 (Abracadabra 2000) 6 pti – FRA 46 (6eme Sens) 4 pti – SUI 59 (be hAPpy) 1 pto – AUS 31 (Young Australia 2000) *America True oggi non ha regatato. CONDIZIONI METEO DI OGGI Vento da N, 13-22 nodi. Cielo prevalentemente coperto, piogge sparse soprattutto nel pomeriggio. PERCORSO DI REGATA A bastone, lungo 18.5 miglia; sei lati complessivi, ossia tre lati di bolina e tre lati di poppa; il primo e l’ultimo lato sono lunghi 3.25 miglia, i restanti due 3.00 miglia. EQUIPAGGIO DI OGGI 1. Prodiere, Paolo Bottari 2. Aiuto prodiere, Massimiliano Sirena 3. Albero, Simone de Mari 4. Pozzetto, Cristian Griggio 5. Aiuto pozzetto/volante, Vittore Vattuone 6. Grinder sx, Santino Brizzi 7. Grinder dx, Romolo Ranieri 8. Tailer sx, Lorenzo Mazza 9. Tailer dx, Stefano Rizzi 10. Grinder/tailer, Daniele Bresciano 11. Stratega*, Michele Ivaldi 12. Aiuto randista, Piero Romeo 13. Randista, Sandro Montefusco 14. Timoniere, Francesco de Angelis 15. Tattico, Torben Grael 16. Navigatore, Dario Malgarise *Lo stratega è la persona che fa da tramite tra il centrobarca e il timoniere, tattico e navigatore.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.