Audi tron Sailing Series Destinazione lago di Garda

Riva del Garda, 1 luglio 2014 – Muovono verso il rush finale le Audi tron Sailing Series. Dopo gli eventi di Napoli, Porto Ercole e Talamone, il circuito di regate riservato agli Audi Melges 20 e ai Melges 32, organizzato da B.Plan Sport&Events (BPSE) in collaborazione con Melges Europe, si dirige verso Riva del Garda, dove i “grandi” di casa Melges si contenderanno il titolo continentale e i “piccoli” disputeranno le frazioni conclusive, l’ultima delle quali coincidente con il Campionato del Mondo.

Ultima possibilità per gli avversari di Synergy e Fremito d’Arja, leader rispettivamente tra i Melges 32 e gli Audi Melges 20, chiamati a serrare le fila per impedire ai battistrada di mettere a segno l’allungo decisivo.

In attesa che a parlare sia la Fabbrica del Vento, appellativo con il quale gli habitué sono soliti indicare l’alto Benaco, a fare il punto della situazione sul vissuto di questa stagione è Riccardo Simoneschi, leader di BPSE e deus ex machina della manifestazione che organizza con successo da diverse stagioni: “C’è un dato di fatto incontrovertibile: le Audi tron Sailing Series sono uno degli eventi velici più seguiti del Mediterraneo: un concept che ha trovato grande riscontro tra i velisti, nel pubblico e nei vari partner del circuito, che usano lo stesso come efficace piattaforma di comunicazione e interazione”.

Una piattaforma che, come ogni anno, ha portato un’ondata di innovazione: “Ogni stagione sono molte le novità introdotte per migliorare gli eventi e, in modo particolare, per implementare la delivery di un messaggio etico e di appeal. Nel 2014 questa volontà si è concretizzata con il desiderio di varare un circuito a bassissimo impatto ambientale: una chimera diventata realtà grazie alla partnership nata tra Audi e Torqeedo che ha portato alla fornitura di fuoribordo elettrici in sostituzione dei tradizionali motori a benzina. Sessanta propulsori green che hanno trasmesso un messaggio in grado di impressionare gli opinion leaders del sep tore, seminando un nuovo concetto di attenzione verso il mare e l’ambiente”.

“Iniziative di questo genere – conclude Simoneschi – rendono la vela ancora più sostenibile e hanno la loro massima valenza nel cambiamento culturale che possono produrre soprattuto su quanti navigano con approccio competitivo e professionale. Persone che, quindi, possono diventare promoter di un nuovo livello di attenzione verso l’ambiente. Un’attività che stiamo svolgendo grazie alla sensibilità e all’attenzione di Audi verso questi temi”.

Come detto in apertura sarà il lago di Garda, più esattamente la Fraglia Vela Riva, il teatro delle prossime frazioni delle Audi tron Sailing Series: gli Audi Melges 20 incroceranno tra l’11 e il 13 luglio – il Mondiale, invece, è previsto tra il 25 e il 30 agosto – mentre i Melges 32  disputeranno il Campionato Europeo, valido come quarta tappa, tra il 16 e il 20 luglio.

Oltre al main sponsor Audi a supportare le Audi tron Sailing Series sono il partner logistico Kuehne+Nagel e Torqeedo motori elettrici. L’evento conta anche sul supporto di partner tecnici quali l’Ente Fiera di Genova, Nespresso, Olicor, Movidos, Norda e Frantoi Redoro.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.