Audi tron Sailing Series: Destinazione Porto Ercole

Dal 10 al 26 luglio il circuito riservato ai Melges, indiscussi One Design di riferimento nel panorama della vela internazionale, approda ancora una volta in Argentario con un ricco parterre di campioni reduci dai campi di regata iridati per la quarta frazione del circuito a quattro anelli
 
Porto Ercole – Pronta a spalancarsi la porta sud dell’Argentario per accogliere la quarta frazione delle Audi tron Sailing Series 2015. Il circuito dei quattro anelli torna quest’anno a Porto Ercole dove lo splendido campo di regata al largo del promontorio toscano ospiterà, oltre alle consolidate flotte Melges (20, 24 e 32), anche gli specialisti e PRO driver della classe Melges 24.

Riflettori dunque puntati sulla splendida cittadina del grossetano, già in passato molto apprezzata dagli equipaggi che affollano le linee di partenza delle Audi tron Sailing Series e in particolare dagli stranieri, sempre sensibili alle bellezze che l’antico borgo marinaro della Toscana custodisce.

I primi a darsi battaglia nelle acque che lambiscono la spiaggia della Feniglia saranno i Melges 32 (dal 10 al 12 luglio), toccherà poi ai Melges 20 (dal 18 al 19 luglio) e infine ai Melges 24 (dal 24 al 26 luglio). Gli ultimi, che rappresentano la novità del circuito, approderanno alle coste del Tirreno dopo i Melges 24 World Championship che ha visto gli equipaggi finora protagonisti delle Audi tron Sailing Series occupare la leaderboard iridata, promettendo di dare grande spettacolo nell’arena d’acqua dell’Argentario, con un ricco parterre di campioni della vela nazionale e internazionale.

Ma al di là dell’alto livello agonistico della competizione, sarà Porto Ercole stessa a farla da protagonista con le tante meraviglie che offre. A partire dalle sei punte della pianta di Forte Stella fino alle chiese di Sant’Erasmo e di San Rocco, senza tralasciare la cinta muraria medioevale e la Porta Pisana sormontata dalla Torre dell’Orologio. Ma anche il Parco Nazionale dell’Argentario che nel territorio di Porto Ercole vanta il bel ‘Giardino Corsini’. A tal proposito non si può non menzionare il carattere eco-friendly delle Audi Tron Sailing Series che, con Torqeedo, vedono equipaggiati i team con motori fuoribordo elettrici, dunque a basso impatto ambientale

Tornando alle bellezze di Porto Ercole, è innegabile che il successo del circuito risieda anche in un’accurata scelta delle location che lo ospitano, rendendo lo sport della vela e i Melges ambasciatori delle bellezze dello Stivale, oltreché della sua ricca tradizione eno-gastronomica che non lascia indifferenti gli stranieri, ma nemmeno gli autoctoni.

La frazione di Porto Ercole assegnerà anche il titolo di ‘King of the Rock’, omaggio al bel promontorio dell’Argentario e quarta delle incoronazioni del circuito che proseguirà fino a ottobre con tappa a Trapani e il gran finale di Genova.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.