Blurimini Samsung Match Race: Finale “derby” Spithill-bruni

James Spithill e Francesco Bruni in finale al Samsung Match Race di BLURimini 2005 Senza storia le due semifinali: Spithill-Deruelle 2-0 e Bruni-Neugodnikov 2-0 Il timoniere palermitano ancora imbattuto una finale tutta Luna Rossa Le dichiarazioni dei due skipper Iniziata la Coppa Italia Minialtura, le prime classifiche  Vento a 13 nodi, manovre mozzafiato, tanto spettacolo e il verdetto della finalissima di domani che sarà tutta targata Luna Rossa tra James Spithill e Francesco Bruni: è la sintesi del penultimo giorno del Samsung Match Race di Grado 2 ISAF a Blurimini 2005. Il programma della giornata è iniziato con la disputa degli ultimi due turni del Round Robin di qualifica, che hanno avuto risultati a sorpresa. Delusione per l’azzurro Matteo Simoncelli, che ha perso entrambi i match a disposizione, restando fuori dalla semifinale. Disappunto anche per il giovane Matteo Savelli, al quale non è bastato vincere lo scontro diretto contro il neozelandese Kelvin Harrap: deve accontentarsi del 6° posto finale in classifica, un risultato comunque positivo per il timoniere del Mascalzone Latino Capitalia Team. Lo scatto che è valso la semifinale è riuscito invece al francese Dimitri Deruelle (che fa parte del nuovissimo China Team in Coppa America) e al sorprendente russo Eugeny Neugodnikov, con due vittorie a testa. Nel pomeriggio, in sincronia con la diretta RAI trasmessa su RAI Sat con la telecronaca di Giulio Guazzini, le due semifinali. Il leader della classifica Francesco Bruni sceglie come avversario il russo Neugodnikov, mentre l’altro accoppiamento è Spithill-Deruelle. Il primo turno vede un match combattuto tra Spithill e Deruelle, con vittoria di misura dell’australiano dopo aver eseguito una penalità poco prima del traguardo; più netta la vittoria di Bruni (partenza dominata) su Neugodnikov. Spettacolare il secondo e decisivo turno delle semifinali: Spithill costringe Deruelle alla penalità già nel pre-partenza, e si avvantaggia in modo decisivo nella prima bolina, non lasciando scampo al franco-cinese. Il timoniere australiano della nuova Luna Rossa è il primo finalista del Samsung Match Race di Blurimini 2005. Scintille tra Bruni e Neugodnikov, col russo in vantaggio alle prime tre boe, anche di 4 lunghezze, strepitosa rimonta dell’azzurro e sorpasso emozionante con un prolungato ingaggio alla boa della seconda poppa, che costava anche una penalità al russo. Arrivo ravvicinato e successo di classe per Bruni, ancora imbattuto in questo evento (12 vittorie su 12 regate), che raggiunge Spithill in una finale tutta targata Luna Rossa Challenge. La finale di domani, sabato 4 giugno, sarà tra Spithill (già vincitore delle ultime due edizioni del match race di Blurimini) e Bruni. Finalina per il terso posto tra Deruelle e Neugodnikov, mentre resta invariatab la classifica dal 5° all’11° posto. RISULTATI SAMSUNG MATCH RACE BLURIMINI 2005 CLASSIFICA FINALE DEL ROUND ROBIN 1° Francesco Bruni (ITA) 10 2° James Spithill (AUS) 8 3° Dimitri Deruelle (FRA) 6 4° Eugeny Neugodnikov (RUS) 6 5° Ian Williams (GBR) 5 6° Matteo Savelli (ITA) 5 7° Matteo Simoncelli (ITA) 4 8° Sten Mohr (DEN) 4 9° Luc Pillot (FRA) 3 10° Kelvin Harrap (NZL) 3 11° Dario Kliba (CRO) 1 FINALE 1°-2° POSTO: James Spithill (AUS) – Francesco Bruni (ITA) FINALE 3°-4° POSTO: Dimitri Deruelle (FRA) – Eugeny Neugodnikov (RUS) LE DICHIARAZIONI James Spithill: “Rimini mi porta fortuna, ho vinto nel 2003 e nel 2004 e sono ancora in finale. Sarà difficile, Francesco è in una sep timana di forma strepitosa. Non sarà un problema regatare “in casa” tra due team di Luna Rossa: ci conosciamo e abbiamo già fatto tante regate insieme o l’uno contro l’altro, sia con barche di Coppa America che con piccoli monotipi che usiamo per fare pratica di match race”. Francesco Bruni: “E’ un risultato davvero inatteso, una finale conquistata senza perdere mai, siamo davvero felici. Ringrazio il mio team che ci ha dato la possibilità di partecipare a questo evento con due equipaggi. Io amo la vela in tutte le sue dimensioni, la vela olimpica resta nel mio cuore e in particolare la classe Star. Ma vincere anche in match race mi sembra un sogno. La finale di domani con James? Non abbiamo nulla da perdere, lui è un numero uno e noi siamo quasi esordienti…” COPPA ITALIA MINIALTURA La giornata di Blurimini ha visto anche una intensa prima giornata della Coppa Italia Minialtura. I 30 scafi partecipanti hanno disputato 3 regate molto interessanti e combattute, con vento da 10 a 14 nodi. In testa alla classifica generale è 5ForFighting, un Surprise timonato da Alberto La Tegola (un primo e due secondi posti), che precede gli olandesi di Marlow Sprenger, il Max Fun dell’armatore Lianne Sijm. Domani in programma altre tre regate.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.