Boston Whaler Tuna Cup

Si e’ svolto ieri nelle acque antistanti Fano il primo Boston Whaler Tuna Cup, 9 memorial Costanzo Stefanelli. 50 le imbarcazioni iscritte, 47 quelle effettivamente al via dopo il rinvio per maltempo annunciato il sabato. Sin dalle prima ore numerose le catture annunciate, con tonni tra i 60 e i 95 Kg di peso. Al termine si contavano ben 48 catture con rilascio, sottolineando il confermato ritorno del tonno in adriatico e il carattere della manifestazione, votato principalmente al rilascio della preda e alla vena solamente agonistica. Alla fine ha prevalso il team Mako, seguito da Verde Luna e Aurora. In serata si sono svolte le premiazioni, durante le quali Luca Brancaleon, direttore vendite e Marketing di Boston Whaler per i mercati internazionali, ha premiato i primi classificati, consegnando loro le chiavi del Boston Whaler Montauk 150 in palio. All’armatore di Aurora, primo Boston whaler classificato, e’ anche andato un premio speciale, un viaggio andata e ritorno per gli Stati Uniti con visita al leggendario cantiere in Florida. Nella splendida cornice di Marina de Cesari lo spettacolo serale ha concluso una manifestazione riuscitissima, con appuntamento all’anno prossimo per il secondo Boston Whaler Tuna cup. Il Fisherman Club di Fano, organizzatore dell’evento, ha ottenuto gli elogi dei partecipanti per il gran successo della manifestazione, la prima sull’adriatico con un cosi alto numero di partecipanti. Appuntamento dunque al Salone Nautico Internazionale di Genova, dove presso lo stand Boston Whaler sara’ allestita una zona dedicata all’evento, con fotografie, video e apertura delle iscrizioni per il prossimo anno. Boston Whaler assicura che il montepremi sara’ alto e visto il primo premio in palio quest’anno, possiamo fare affidamento al costruttore del leggendario inaffondabile. Grande il successo riscosso anche per la presentazione degli occhiali da sole Boston Whaler, ottime lenti polarizzate e struttura inaffondabile, sono stati tra gli elementi indispensabili alla giornata di pesca di numerosi equipaggi. Il pescato e’ stato donato dal Fisherman Club di Fano al reparto di Oncologia dell’ospedale di Fano, mantendendo il carattere benefico che da sempre ha accompagnato la manifestazione.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.