Cambio al Vertice Dell’Audi Melges 20 Gold Cup

Napoli, 3 novembre 2012 – Obiettivo minimo raggiunto in quel di Napoli, dove le condizioni di vento leggerissimo che hanno caratterizzato la giornata odierna non hanno impedito al Comitato di Regata dell’Audi Melges 20 Gold Cup di portare a conclusione altre due prove, concedendo così agli equipaggi la possibilità di scartare il peggiore dei sei parziali acquisiti tra giovedì e oggi. In virtù di ciò, e in considerazione dei risultati maturati al termine delle prove odierne, la classifica provvisoria alla vigilia della giornata decisiva presenta diverse novità già a partire dalla vetta. Il leader della prima ora, Mascalzone Latino Jr (Onorato-Bressani-Michetti, oggi 23-20), è passato dalla prima alla sep tima posizione in virtù di due risultati in doppia cifra e al suo posto, a guardare tutti dall’alto, è Fremito d’Arja (Levi-Casale-Lagi, 2-4) che, scartato l’undicesimo rimediato nella prima manche, vanta una serie di parziali compresi tra il secondo e il quarto posto. Ma per l’equipaggio di Dario Levi il tempo dei festeggiamenti è ancora lungi dal venire. Fremito d’Arja dovrà infatti guardarsi dagli attacchi di un Karma (Pegoraro-Paoletti-Bussani, 7-1) confermatosi in forma mondiale e da Notaro Team (Domenici-Del Rio-Giallongo, 6-3), presentatosi all’appuntamento partenopeo con la determinazione mostrata durante la trionfale stagione 2010. Radunato in una decina di punti, il gruppetto di testa anticipa di otto lunghezze Candida Sailing Team (Marinelli-Brcin-Mangialardo, 10-9), confermatosi come quarta forza della classifica a pari punti con Leviathan (Petroni-Favini-Di Maio-Masotto, 3-8). Sognano il podio anche Pecceré (De Falco-Giordano-Vigo, 14-7), sesto a un punto dal binomio Candida-Leviathan, il citato Mascalzone Latino Jr, che punta a chiudere la sua partecipazione con un acuto in grado di rendere meno marcate le ombre odierne, e Turnover (Perazzo-Fonda-Vallivero, 1-12) che, grazie al successo ottenuto nella prima prova, ha messo nel mirino Candida Sailing Team, diretto avversario nella lotta per il successo assoluto nelle Audi Sailing Series Melges 20, circuito articolatosi su cinque frazioni, ultima delle quali coincide proprio con la Gold Cup partenopea. Le regate valide per l’Audi Melges 20 Gold Cup si concluderanno domani: Fabio Barrasso, che non potrà dare partenze dopo le ore 14.30, ha fissato il preparatorio della prima prova per le ore 10.30. L’obiettivo del presidente del Comitato di Regata è di mandare in archivio quanti più risultati possibili prima del previsto peggioramento delle condizioni meteo che, stando ai bollettini, già in tarda mattinata dovrebbero portare sul Golfo di Napoli venti superiori ai limiti stabiliti dal regolamento di classe. Anche a Napoli la manifestazione è occasione di Audi Quattro Experience: durante il week end, i piloti della Scuola Guida Audi Quattro Experience, accompagneranno gli appassionati che ne faranno richiesta presentandosi presso il punto Audi in Largo Sermoneta, in una serie di test drive della durata di circa 20 minuti. A disposizione dei visitatori ci saranno i più recenti modelli della gamma Audi, inclusa la nuovissima A3. Oltre ad Audi, a supportare le Audi Sailing Series sono la maison di alta orologeria Eberhard&Co, official timekeeper della stagione, e Musto, coinvolto in qualità di sponsor tecnico. Audi Melges 20 Gold Cup 1. Fremito d’Arja, (11)-2-4-3-2-4, pt. 15 2. Karma, 3-(15)-8-1-7-1, pt. 20 3. Notaro Team, 12-(19)-2-2-6-3, pt. 25 4. Candida Sailing Team, 1-9-(13)-4-10-9, pt. 33 5. Leviathan, 6-(16)-5-11-3-8, pt. 33

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.