bannermercury

Campionato del Mondo Mumm 30: Podio Tutto Italiano

Cagliari, 6 ottobre 2001. Si è concluso oggi a Cagliari il Campionato del Mondo classe Mumm 30, manifestazione organizzata dall’efficientissimo Yacht Club Cagliari in collaborazione con gli sponsor: WIND Telecomunicazioni, Audi e BNL. Quando sembrava ormai svanita la possibilità di far disputare le ultime regate, a causa dell’assenza di vento e nebbia, poco dopo le 15.00, con un vento di scirocco tra i 10 e i 12 nodi, è stato dato il via alla sep tima regata dimostrando una volta di più che il Golfo degli Angeli è sempre all’altezza della situazione: un bellissimo campo di regata a detta di tutti gli equipaggi presenti. L’ultima prova è stata conquistata da Bagua di Cecchetti davanti a Kismet Helly Hansen dei fratelli Leporati e Unicredito di Recchi on Vascotto. Quarto il cagliaritano Roberto Pardini con Mummy e quinto Ilte.net WIND dei romani Pierpaolo Cristofori e Biagio Menditto. Nono Alina di Abbà che, dato il consistente vantaggio (31 punti) sugli inseguitori, è stato autore di una regata controllata. Sui 44 concorrenti ha vinto, anzi “stravinto”, Alina del cuneese Maurizio Abbà con il norvegese Herman Hornjohannessen alla tattica che ha rifilato ben 23 punti di distacco al secondo classificato il romano Andrea Cecchetti, armatore di Bagua, con il triestino Gabriele Benussi. Terzo Ilte.net “WIND degli armatori Biagio Menditto e Pierpaolo Cristofori (armatore timoniere) con un Lorenzo Bressani che in questa stagione è stato sempre tra i protagonisti: all’attivo ha due Campionati Italiani, un Campionato del Mediterraneo, numerose tappe del circuito IMS, argento al Campionato del Mondo IMS e ancora bronzo al Campionato Europeo Beneteau 25 e a questo Campionato del Mondo Mumm 30. Tutti risultati conquistati con imbarcazioni del WIND Sailing Team che da due anni sta dominando i campi di regata di tutto il Mediterraneo. L’equipaggio di Ilte.net WIND è composto dal friulano Andrea Ballico, tailer della seconda sfida di Coppa America con Mascalzone Latino, il veronese Giancarlo Simeoli, tailer e atleta dellâAeronautica Militare, e i romani Francesco Violati, prodiere e Nicolo’ Paolillo, randista. Tra i grandi delusi sicuramente l’armatore di Unicredito, Claudio Recchi, che per l’occasione aveva imbarcato oltre al genovese Roberto Martinez due big quali Vasco Vascotto e Dede De Luca. Un po’ di sfortuna e una partenza anticipata li ha relegati in diciottesima posizione pur essendo i favoriti alla vigilia. Anche Kismet “Helly Hansen”con il carrarino Luca Santella alla tattica e Massimo Leporati al timone hanno regatato al di sotto delle loro potenzialità, ma la doppia penalizzazione per partenza anticipata inflittagli dalla Giuria nelle seconda giornata li ha tagliati definitivamente fuori dai giochi. Classifica generale dopo 6 prove senza scarto: 1) Alina (Maurizio Abbà Luca Valerio) 39 punti 2) Bagua (Andrea Cecchetti Gabriele Benussi) 62 punti 3) Ilte.net WIND (Pierpaolo Cristofori Lorenzo Bressani) 66 punti

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.