Campionato Internazionale per Non Vedenti

In sfide di match-race gareggeranno 10 equipaggi provenienti da Israele, Australia, Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda e Italia Palermo, 31 Ottobre 2007 – Tutto pronto presso il Club Canottieri “Roggero di Lauria” di Mondello, che farà da base logistica dell’evento, per l’inizio domani (ore 11,00) delle regate dell’HOMERUS International, Campionato Internazionale di vela a Match-Race per non vedenti (International Blind People Match-Race Championship), al quale prenderanno parte 10 squadre di atleti non vedenti provenienti da Israele, Australia, Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda e Italia, quest’ultima rappresentata da quattro equipaggi. Tra gli iscritti vi sono velisti di notevole esperienza, già protagonisti alle Paralympiadi come l’italiano Gigi Bertanza, campione mondiale in diverse specialità ed uno dei favoriti della vigilia. In ogni caso si tratta di non vedenti che attraverso lo sport della vela sono riusciti a superare i problemi legati al loro handcap ed a migliorare la loro qualità di vita. La manifestazione, che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Sicilia, del Comune di Palermo, del Segretariato Sociale della RAI e con la collaborazione della sezione provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e del Club Canottieri “Roggero di Lauria”, ha infatti lo scopo di promuovere la pratica di questo sport anche fra i portatori di tale disabilità. L’iniziativa fa infatti specifico riferimento al Progetto “Homerus: la vela autonoma per i non vedenti”. Una esperienza nata sul Garda nel 1995 grazie a Alessandro Gaoso, la sola al mondo che ha permesso a centinaia di ciechi di imparare a navigare a vela in maniera autonoma, grazie anche allo sviluppo di specifiche tecnologie, funzionali alla navigazione dei cierchi come l’ATNA (strumento che unisce le funzionalità del GPS a quelle di allarme e di rilevazione degli ostacoli) e i “suoni di via” (analogamente alla luci di via). Questi gli equipaggi che, a bordo di imbarcazioni “Meteor 24” e “Nytec 20”, prenderanno parte alla competizione: Forth Kylie-Ryan Honschooten (Australia), Wyder Moritz (Svizzera)-Mario Santoni (Italia), Israeli Eitam-Oran Almog (Israele), Antony Bersani-Giovanni Bosio (Italia), Luigi Bertanza-Elisabetta-Bardella (Italia), Manuel Gimeno-Mateo Ricard (Spagna), Roser Hurtado-Federico Giner (Spagna), Paulien Eitjes (Nuova Zelanda)-Filippa Tolaro (Italia), Diana Tromboni-Egidio Carantini (Italia) e Alessandro Malipiero-Gianni Canzolle. Questa sera alle ore 20,00, presso il “Roggero di Lauria” si terrà la cerimonia di inaugurazione della manifestazione con l’intervento degli equipaggi, autorità, giornalisti e appassionati. Durante la cerimonia il commentatore dell’America’s Cup de “La 7” Paolo Cecinelli curerà un collegamento in diretta con il Palacongressi di Riva del Garda dove è in corso il Forum su “Psichiatria e barca a vela, quale connubio?” nel quadro dell’11^ edizione di “Navigando nel grande mare della solidarietà”, meeting nazionale dedicato alla vela-terapia. Da Riva del Garda interverranno il giornalista di RAI Sport Giulio Guazzini e Sandro Pellegrini che presenteranno “Navigando Movie”, con i video e i filmati sull’attività di vela-terapia svolta negli ultimi anni in Italia.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.