Cantieri a Pieno Ritmo in Fiera a Genova

Dal 15 sep tembre il via agli allestimenti del 47° Salone Nautico Internazionale Rush finale per la prima tranche dei lavori del nuovo padiglione B in corso di realizzazione in Fiera a Genova.  I lavori della nuova struttura firmata Jean Nouvel – il cui completamento è previsto per la fine del 2008 – procedono a ritmo serrato. La tempistica è stata  attentamente pianificata per consentire l’utilizzo  delle attuali aree di cantiere a fini espositivi  in occasione del 47° Salone Nautico Internazionale in calendario dal 6 al 14 ottobre. I quasi quindicimila metri quadrati occupati oggi da gru e macchine da cantiere saranno liberati il 15 sep tembre per procedere all’allestimento dell’area che sarà interamente dedicata alle imbarcazioni pneumatiche.  Sarà un’enorme piazza coperta di grande impatto visivo grazie alla nuova posizione a livello del mare ottenuta con un imponente lavoro di scavo che ha abbassato la quota pre-esistente di oltre cinque metri. “Per Fiera di Genova – ha sottolineato il presidente Paolo Lombardi –  disporre delle aree di cantiere per il Salone è stato un imperativo categorico. Dopo l’exploit del 2006, quando dopo soli diciotto mesi di lavori è stata inaugurata la nuova Marina, per il 2007 abbiamo voluto continuare, senza interruzione, nel programma ambizioso di riqualificazione del quartiere per riportarlo a livelli di eccellenza nella competizione internazionale in vista dell’attrazione di nuove manifestazioni e di sviluppo degli appuntamenti consolidati.” L’impresa appaltatrice Coopsette è impegnata alla consegna dell’area entro il 15 sep tembre, anche con turni di lavoro estesi e senza interruzioni, per consentire gli allestimenti. I lavori riprenderanno al termine del Salone.   Proprio in questi giorni sono state avviate le spettacolari operazioni di posizionamento delle travi prefabbricate, di oltre 20 metri di lunghezza, sui pilastri che sosterranno i solai del primo e del secondo piano. Ne sono state montate otto su diciotto, tutte sul lato mare. Ce ne vorranno altre 103 di dimensioni inferiori. Dopo la realizzazione dei 308 pali di grande diametro che hanno già superato le prove di carico  si stanno ultimando le  opere di fondazione sul lato monte con la posa dei previsti micropali. Appena iniziato il montaggio dei solai: dei 508 elementi prefabbricati che andranno a comporli ne sono stati montati una ventina. Già in parte riconoscibili i vani scala e i vani ascensore, così come i profili dei muri di contenimento che delimiteranno l’area del nuovo padiglione. “Non è facile gestire progetti di queste dimensioni, in questi tempi, in una Fiera che deve proseguire la sua attività” – sottolinea Roberto Urbani, amministratore delegato della Società. “Uno dei passaggi più delicati ha riguardato proprio la cronologia dei lavori per ridurre al minimo l’impatto sulle manifestazioni. In tempi estremamente compressi, dal 15 sep tembre Fiera provvederà ad allestire una tendostruttura di quasi 11mila metri quadrati mai montata prima d’ora (suddivisa in quattro campate, sostenuta da più di 3 km di profilati di alluminio) che ospiterà le imbarcazioni pneumatiche. L’area avrà tutte le dotazioni impiantistiche necessarie (5 quadri elettrici, 41mila metri di cavo elettrico, 27mila metri di cavo trasmissione dati, 450 prese elettriche e 750 prese dati) per consentire un’esposizione efficace, senza perdita di superfici espositive. Insieme ai nostri partner di Ucina – aggiunge Urbani – abbiamo trovato le soluzioni più idonee ad affrontare una situazione commerciale che, a conferma di una visibilità crescente sui mercati internazionali, oggi registra il tutto esaurito. Il percorso di sviluppo, credibile e puntuale nel raggiungimento delle sue tappe intermedie, sta andando avanti con l’obiettivo di trasformare il quartiere fieristico di Genova in una struttura unica al mondo, valorizzando lo straordinario mix di spazi, coperti, in acqua, a terra e di percorsi sul mare che hanno reso il Salone Nautico Internazionale di Genova al tempo stesso un grande e affascinante floating show e la manifestazione più completa sotto il profilo merceologico”. Oltre al grande cantiere del nuovo padiglione nel quartiere fieristico si lavora alla demolizione della porzione di levante dell’ex muro paraonde di Marina Uno, a fianco della tensostruttura di Piazza del Mare, e si costruiscono due nuove banchine, all’imbocco di Marina Uno e si amplia la rete di pontili nella nuova Darsena per ospitare un numero ancora maggiore di superyacht . Si otterranno così una maggiore panoramicità dell’area a mare e la disponibilità di nuovi posti barca in acqua, con lo specifico obiettivo di valorizzare l’esposizione delle imbarcazioni a vela e di fluidificare ulteriormente i percorsi di visita migliorandone la fruibilità.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.