Banner_app_728x90_limitata

Centomiglia del Garda: Attese Piu’ di 340 Imbarcazioni

GARGNANO. La 52a edizione della Centomiglia godrà di uno spazio televisivo importante. Dalle 18 alle 19 del 7 sep tembre Rai sport e Rai 3 saranno collegate con la piazzetta di Bogliaco di Gargnano. Il giornalista Giulio Guazzini e il regista Roberto Gambuti racconteranno tutta la giornata di sfide veliche. Per le rive del Garda sarà un’importante promozione vista anche l’importate fascia televisiva, un’ora prima del TG 3 nazionale e regionale. Questo sarà solo uno degli spazi televisivi. In queste sep timane il canale satellitare (a copertura europea) Sailing Channel sta infatti proponendo lo speciale sui “Centomiglia Games”, la prova ad inviti della Centomiglia, “Sereno Variabile”, popolare programma dedicato al turismo, presenterà la Centomiglia nella serata del 30 agosto, ancora “Radio 24-Il sole 24 ore” che seguirà le principali fasi della regata, infine la diretta Tv in ambito regionale di Teletutto. La lunga sep timana di eventi si aprirà il primo sep tembre con il 36′ trofeo Riccardo Gorla. Nei giorni successivi toccherà alla prova internazionale della classe “J 24”, il monotipo velico più diffuso al mondo. Giovedi’ 5 sarà la volta della “Eos Cup”, manifestazione riservata ai disabili motori del progetto veneto che fa capo all’ospedale Sacro Cuore di Negrar, coordinato dallo skipper Michele Dusi e dalla campionessa olimpica Chicca Salvà. Venerdì 6 toccherà al concerto di “Straga’”, idolo dei giovanissimi. Sabato 7 sep tembre, alle 8.30, dal piccolo porticciolo di Bogliaco di Gargnano scatterà la nuova Cento. Farà rotta a nord. Le tappe della regata sono fissate a Torbole, lembo trentino del Benaco, Acquafresca di Brenzone, area veronese. Quindi ci sarà il “transito” a Gargnano, le due boe a sud, per grandi e medi il porto della Maratona alla Fraglia Vela di Desenzano, per i piccoli la boa al porto di Dusano, Manerba. Le bizzarrie del tempo non hanno rallentato le adesioni. Anzi gli organizzatori, guidati dal consiglio direttivo del Circolo Vela Gargnano presieduto da Luciano Galloni, sono ottimisti. Il traguardo restano le 341 barche dell’anno passato, le 300 del trofeo Gorla, le 700 iscrizioni comprese quelle delle prove sep timanali della “100Week Internazionale”, il che significa qualcosa come 10 mila presenze turistiche. Il circus dei grandi libera è già qui da tempo. Dopo Chiemsee, Germania, Costanza, sempre riva tedesca, e Lemano, Svizzera, c’e’ stata la regata dell’Ecoservizi Trophy a Salo’. Nel golfo salodiano ha vinto il nuovissimo “Clandesteam-Megabyte” condotto dallo skipper olimpico Nico Celon e dal suo stesso progettista Umberto Felci. A Salo’ ha vinto, lasciando agli avversari una sola prova. “Principessa” non è certo lontanissima. La risposta, ne siamo certi, l’avremo con le prime raffiche del “Peler” mattutino che, folle tempo permettendo, registreremo già in occasione del trofeo Gorla. E nel gagliardo vento del mattino ci permettiamo di inserire la grinta e la volontà di Oscar Tonoli (a 30 anni dal suo primo successo con “Cassiopea”) e della sua “Garda Azzurra”, outsider al pari dei tedeschi di “Telebox”. Grandi all’attacco come le flotte dei monotipi, prima tra tutte quella dell’Asso 99 che a fine agosto si contenderà il titolo nazionale nelle acque trentine del Garda.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.