Cico 2008

Ecco le condizioni che tutti si aspettavano: corrente sostenuta e vento di intensità e direzione variabile. A chi aveva proposto il campo del Cavallino di Venezia per disputare gli annuali Campionati Italiani Classi Olimpiche (CICO) per il suo meteo molto simile a Quingdao – il luogo noto per le sue brezze leggerissime dove si svolgeranno le Olimpiadi di Pechino 2008 per la vela – è stata data ragione. I Cico quindi risultano essere un test fondamentale per gli olimpionici designati dalla Federazione Italiana Vela a meno di due mesi dalla partenza per il sogno a cinque cerchi. Ottimo il riscontro di Alessandra Sensini (Yacht Club Italiano) negli RS-X femminili, Fabian Heidegger (Centro Velico Marina Militare) tra gli uomini delle tavole a vela e di Larissa Nevierov (Sezione Velica Aereonautica Militare) tra i Laser radial. Nei Finn Giorgio Poggi (Sezione Vela Guardia di Finanza) è stato invece vittima di un salto di vento nella prima prova di oggi e si è così dovuto accontentare di un 16° posto che lo relega al gradino più basso del podio. Il vento da sud-ovest, che nel corso della giornata ha a malapena raggiunto gli 8 nodi, non ha permesso a tutti i Comitati di portare a termine le due prove in calendario e attivare così a norma di regolamento lo scarto: i Laser hanno infatti dovuto accontentarsi di una sola regata e i 49er di due delle quattro previste. Laser standard e radial Si fa sempre più avvincente la sfida tra i papabili olimpionici Giacomo Bottoli (terzo con un 4°, un 6° e un 3°), Diego Romero, quarto, che accorcia le distanze pur con il 15° di oggi, e Michele Regolo oggi 4° e risalito in classifica fino al 7° posto. Ad approfittare del duello a tre è il triestino Pietro Cerni, oggi balzato al vertice della classifica grazie al primo di giornata e alla penalità di 7 punti inflitta dalla Giuria allo sloveno Vassilij Zbogar per non essersi presentato ieri al controllo di rientro. Larissa Nevierov continua invece in solitudine la sua striscia di risultati positivi collezionando solo 3 punti in altrettante regate. Alle sue spalle ancora Matilde Fabbri (Canottieri Irno, oggi 6a) e Giulia Masotto (Canottieri Mincio, 2a), la quale ha scalzato Francesca Clapcich (Pietas Julia) scesa in ottava posizione a causa di una partenza anticipata. Star A fare compagnia a Larissa ci pensano i fratelli Andrea e Alessandro Nevierov (Yacht Club Adriaco) che ai due primi di ieri hanno aggiunto un 4° e un 3° mantenendo la vetta della classifica. Tallonano i triestini Fravezzi-Costa (Fraglia Vela Malcesine, oggi 1° e 10°) e Masserdotti-Bianchini (Fraglia Vela Desenzano, 2° e 6°). In grande evidenza con il vento leggero il duo Augelli-Simoni (Yacht Club Adriaco), che dopo il forfait di ieri hanno colto un 3° e un 2° di giornata e si attestano ora a metà classifica. Finn Due prove (la seconda ridotta) anche per i Finn con Riccardo Cordovani della Fraglia Vela Riva sempre in testa (4° e 3°). Secondo a pari merito Marco Bugliarelli (CdV Roma) che scartando il 5° di ieri mantiene come risultati validi i suoi tre secondi posti. Il gardesano Marco Kolic (1° e 4°) viene superato da Giorgio Poggi (16° e 1°). 470 maschile e femminile Fabio Zeni e Nicola Pitanti della Fraglia Vela Riva sono primi degli italiani (6° e 2°) e terzi in classifica generale dietro l’israeliano Klinger e il neozelandese Evans. Andrea Airò e Mascoli Nikolaos (Circolo della Vela Bari, 4° e 6°) precedono Francesco Bertone e Simone Malaguini della LNI di Genova (22° e 4). Tra le donne risalgono al quattordicesimo posto Francesca Komatar e Sveva Corrado (Pietas Julia, 11° e 14°) superando di 5 punti le dirette avversarie Eugenia De Giacomo e Marianna Cicala (CV Roggero di Lauria, 14° e 16°). Tornado Molto combattuta la classifica dei catamarani: conducono il Campionato sempre Matteo Nicolucci e Danilo Alcidi (Sezione Velica Aeronautica Militare) pur con i due quarti di oggi. A pari punti Lorenzo Sclavi e Paolo Reggio (Yacht Club Italiano), ottimi con il 1° e il 2° di giornata. Poco distanti Michele Saponara e Marco Valerio Misso (CV Anzio, 3° e 3°). 49er Il vento debole ha facilitato i giovani Ruggero Tita e Nicolas Piccinelli (Compagnia della Vela Venezia) che nelle due regate odierne hanno ottenuto parziali lusinghieri (3° e 1°). Davanti ai padroni di casa, ma a pari punti, solo l’equipaggio Togni-Togni (CV Arco, 1° e 2°). Mantengono il terso posto Daniel Loperfido-Nicolò Bertola (CV Tevere Remo, 5° e 3°). RS-X maschile e femminile Come i 49er anche le tavole sono state fatte rientrare a metà giornata per permettere al vento di rinforzare e stabilizzarsi. Anche in questa classe gli olimpionici rimangono ai vertici: Fabian Heidegger (2°-1°), pur avendo ingaggiato una dura lotta con Federico Esposito (1°-2°), è in testa. Alessandra Sensini (4°-3°) scavalca invece Armando Udine (3°-9°) e aumenta il suo distacco nei confronti dell’australiana Jessica Crisp (5°-4°).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.