Classe Yngling a Riva del Garda: Giulia Conti Subito al Comando

Riva del Garda (TN), 7 maggio 2003 – Con un quarto ed un secondo posto ottenuti, rispettivamente, nella prima e seconda regata odierna Giulia Conti, timoniere del Circolo Vela Toscolano Maderno, prodieri Angela Baroni della Fraglia della Vela Riva e Alessandra Marenzi dell’Associazione Nautica Sebino, è al comando della classifica provvisoria dello Yngling Revival, evento velico in calendario sino a sabato 10 maggio per l’organizzazione della Fraglia della Vela di Riva del Garda in collaborazione con lo Yngling Club d’Austria, l’Associazione Italiana Classe Yngling e la FIV, Federazione Italiana Vela. Al secondo posto si trova il timoniere austriaco Kristoph Skolaut (Union Yacht Club Mondsee – AUT 301, equipaggio Georg Skolaut e Wolfgang Riha), giunto primo nella prima regata di giornata ma peggiorando la sua posizione con un sep timo posto nella seconda. Terzo l’equipaggio svedese composto da Mattias Dahlstrom, timoniere, Petter Klang e Malin Planader prodieri, giunti secondi e noni. Soltanto dodicesima l’altra azzurra Cristiana Monina, timoniere del Circolo Velico Ravennate e campionessa del mondo di Match Race nel 1999, con prodieri Irene Bezzi del C.V.Ravennate e Costanza Giudice del C.V.Cefalù. La Monina è giunta dodicesima e ottava nelle due prove odierne, ma avrà tempo per migliorare tra domani e sabato, ultimo giorno di regate. Oggi si è regatato con tempo sereno e debole Ora, il tipico vento da sud che caratterizza il lago di Garda, tanto che dopo aver dato la prima partenza attorno alle 12.30 il Comitato di Regata è stato costretto ad interrompere dopo circa mezz’ora per calo totale di vento. La seconda partenza è stata data alle 14.15 ed è avvenuta regolarmente senza squalifiche, mentre si è regatato con un’intensità di vento misurata sui 4/5 metri al secondo. Alle 14.58 Skolaut tagliava il traguardo per primo seguito dagli altri concorrenti, l’ultimo dei quali oltrepassava la linea alle 15.05. La seconda regata partita alle 15.17 e conclusa alle 16.11, è stata vinta dal germanico Klaus Scholten (attualmente quarto), ed ha visto tutti gli equipaggi in volata battersi per la prima posizione nell’arco di due soli minuti. Qui l’Ora si è fatta “sentire” maggiormente, perché è arrivata a soffiare con un’intensità misurata attorno ai sep te metri al secondo. Domani sono in programma altre due prove, uscita in acqua attorno a mezzogiorno sul percorso a bastone con piccolo disimpegno.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.