Cmac 1999 -notizie Dalla Prima Giornata

Come forse qualcuno già saprà alla vigilia delle regate si è consumato il primo “dramma”: infatti la squadra francese, o meglio la Big Boat francese “Krazy K-Yote 2” si è ritirata perchè non ha accettato la decisione dell’ORC di attribuire un rating ad hoc, viste le sue caratteristiche “rivoluzionarie” (armo con albero senza sartie e senza crocette) praticamente invalutabili dall’IMS. Non sto a entrare nei dettagli tecnici perchè vi sono persone più qualificate di me a fornire spiegazioni tecniche, ma in pratica il succo del discorso è questo. All’inizio sembrava che tutta la squadra francese divesse ritirarsi, ma poi dopo una notte di negoziati, il Sydney 40 e il Mumm 36 sono scesi in mare. In maniera direi ininfluente perchè navigano nelle retrovie. La prima giornata di regata, due percorsi inshore di circa 13 miglia con numerose boe da girare è stata abbastanza tranquilla con un vento sui 15 nodi e temperatura decisamente più bassa rispetto ai giorni precedenti: è anche un po’ piovuto per non smentire la vocazione della terra della perfida Albione. La squadra europea ha decisamente avuto un comportamento più brillante rispetto alla formazione italiana: dopo le prime due prove è in seconda posizione alle spalle della Gran Bretagna con Brava Q8 che ha ottenuto un primo e un quarto, Merit Cup un sesto e un secondo e Moby Lines un quinto e un secondo. La squadra italiana è al sep timo posto con Breeze 3 (la Big Boat) che ha avuto il miglior comportamento con un terzo e un quarto (che nella classifica individuale gli permette di essere al terzo posto alle spalle di Brava Q8), mentre il Sydney 40 Breeze 2 ha ottenuto oggi due sep timi e il Mumm 36 Breezi 1 un sesto e un ottavo.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.