Conclusa la Christmas Race a Palamos

Natale in regata per i velisti azzurri di alcune classi olimpiche A Palamos bene Giulia Conti e Giovanna Micol, vittoriose nel 470F Ottimo 2° Giorgio Poggi nella classe Finn Due quinti posti per Giacomo Bottoli (Laser) e Larissa Nevierov (Laser Radial) Nel 470M 10° posto per Gabrio Zandonà e Andrea Trani Si è conclusa a Palamos in Spagna la XXXI edizione della Christmas Race, appuntamento riservato alle classi olimpiche 49er, 470 maschile e femminile, Finn, Laser e Laser Radial femminile. Positivo il bilancio per i velisti azzurri, con un 1° posto (Giulia Conti e Giovanna Micol nel 470F), un 2° (Giorgio Poggi nel Finn), due quinti (Giacomo Bottoli nel Laser e Larissa Nevierov nel Laser Radial). Giulia Conti e Giovanna Micol hanno vinto nella classe 470 F grazie a uno score regolarissimo (6,2,1,4,1,1,2,1,2) e precedendo le forti francesi Lecointre-Lemaitre e le iberiche Gallego Duran-Moreno. Nella stessa classe, 11° posto per le giovanissime quasi esordienti Sara Quattrocchio e Fabiola Usanna. Nella classe singolo Finn, vittoria per lo spagnolo Rafael Trujillo, medaglia d’argento ad Atene 2004, seguito da vicino da un ottimo Giorgio Poggi, 2° a soli due punti (5,4,2,3,1,3,2), davanti all’altro iberico Diego Fructuoso e agli italiani Riccardo Cordovani e Marko Kolic. Nella classe Laser vittoria dell’inglese Mark Powell, e ottimo 5° posto per l’azzurro Giacomo Bottoli (9,8,7,2,12,9,2) grazie a un’ottimo 2° posto nella Medal Race. Buon 10° Pietro Magnaghi, 13° marco Gallo, 17° Filippo Baldassari, 19° Carlo De Paoli, 20° Luca Nassini, 30° Lorenzo Cerretelli, 31° Pasquale Vitulano. Nella classe Laser Radial femminile successo britannico con Allison Young, e buon 5° posto per Larissa Nevierov (dnc,7,3,9,3,4,4), davanti a Fabiola Magnaghi (6°). 14° Francesca Clapcich e 15° Matilde Fabbri. Nella classe 470 maschile gli azzurri Gabrio Zandonà e Andrea Trani, leader mondiali della classifica di specialità, hanno chiuso al 10° posto: dopo un avvio strepitoso che li ha visti a lungo in testa hanno “mollato” nel finale (2,1,3,4,11,14,dnf,17,10). Vittoria inglese con Patience-Grube. Buon 16° posto per i giovanissimi Andrea Airò e Corrado Capece Minutolo. Infine nella classe acrobatica 49er successo per i titolati iberici Iker Martinez e Xabi Fernandez, davanti a due equipaggi francesi. Non brillantissimo l’11° posto dei giovani Giuseppe Angilella e Pietro Zucchetti, che con un pizzico di esperienza in più avrebbero potuto conquistare la Medal Race, mentre sono al 18° Sergio e Marco Pucciano. Dopo una breve sosta per le feste di fine anno, l’attività della preparazione olimpica della vela azzurra riprende a pieno ritmo, tra raduni di allenamento e regate (primo appuntamento a Miami a gennaio), in vista della impegnativa stagione 2007 che culminerà con i Mondiali di Cascais in Portogallo ai primi di luglio, validi come qualifica olimpica per il 75% delle nazioni a Pechino (Qingdao) 2008.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.