Concluso il Campionato Europeo J24 a Cannigione

DOPPIETTA PER I SUPERBI DELLA MARINA. SVETTA IL TRICOLORE SULL’EUROPEO J24 DI CANNIGIONE La Marina Militare vince con un giorno di anticipo l’oro europeo, pochi giorni dopo la vittoria al Campionato Italiano Arzachena, 3 giugno 2012. Sul Campionato Europeo J24 2012 svetta il tricolore. Gli Italiani del Centro velico della Marina Militare regalano alla Classe Italiana J24 il prestigioso Trofeo continentale per il 2012. Già da ieri i ragazzi de La Superba, guidati da Ignazio Bonanno, avevano il titolo in tasca. Lo scarto del peggior risultato li ha resi inattaccabili dagli team in lizza per il podio. L’ultima delle nove prove in programma, partita oggi alle 12 nel campo di regata antistante il Golfo di Arzachena, è servita a definire il resto della classifica. Doppio titolo per i militari che pochi giorni fa, sempre nelle acque di Cannigione hanno conquistato il massimo titolo italiano per la Classe J24. Per La Superba oggi è stata solo una passeggiata. A bordo, oltre al timoniere Bonanno, c’erano Francesco Linares impegnato alle drizze, Simone Scontrino nel ruolo di tailer, Massimo Gherarducci in quello di tattico/centrale e Alfredo Branciforte a prua. Medaglia d’argento ai tedeschi guidati da Kai Mares su Rotoman del Blankeneser Segel Club Rotoman, mentre il terzo gradino del podio porta i colori della Sardegna e del Club Nautico Arzachena grazie al team di Vigne Surrau. Con Aurelio Bini al timone, Evero Niccolini alla tattica e scotte, Danilo Deiana alle drizze, Pietro Alvisa centrale, Sandro Piredda a prua e con Laura Usala jolly, l’equipaggio conferma la posizione di ieri e ritira il suo meritato bronzo. “Abbiamo lottato molto. La mancanza di vento e i numerosi salti hanno reso difficile la gara” spiega Aurelio Bini, timoniere della barca portacolori del circolo organizzatore “Siamo partiti bene e poi abbiamo puntato subito sulla destra del campo. Alla boa di bolina abbiamo girato decimi, ma il nostro obiettivo era controllare gli avversari di Hungriger wolf di Johann Petes Huhn e ci siamo riusciti fino alla fine”. Pietro Diamanti su Jamaica merita un quarto posto finale davanti ai greci di Dimitrios Atsiadis. Si conclude così la dieci giorni di regate organizzata dal Club Nautico Arzachena e sostenuta dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Provincia Olbia Tempio, dal Comune di Arzachena e da numerosi sponsor e aziende locali.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.