Concluso il Mondiale Farr 40

VITTORIA DI EVOLUTION CON TWT TERZO E MASCALZONE LATINO QUINTO Sydney Nel turbinio di cambiamenti di posizione, che ha coinvolto i tre battistrada del Rolex Farr 40 Worlds, ci sono voluti più di dieci minuti, alla fine delle gare, perchè l’australiano Richard Perini, l’armatore di Evolution, fosse sicuro di aver vinto il titolo mondiale. Infatti il secondo, il connazionale Shockwave, di Neville Crichton, ha ottenuto alla fine lo stesso punteggio e TWT, dell’italiano Marco Rodolfi, con Tiziano Nava a fare da tattico, che ha finito l’ultima regata al comado del gruppo di testa, in sesta posizione, solo un punto in più. Del resto questa è la caratteristica delle gare dei Farr 40 che, per regola di stazza, vengono timonati dagli armatori, che coinvolgono i più bravi velisti, nel ruolo di tattico. Vela ad altissimo livello quindi per i 28 concorrenti, tra cui Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato, coadiuvato nella tattica da Adrian Stead, con Flavio Favini alla randa che, conquistando un terzo ed un quarto posto nelle prime due regate dell’ultima giornata, ha concluso in quinta posizione, dietro allo stastunitense Warpath di Steve e Fred Howe, mentre l’altro azzurro Nerone, portato da Antonio Sodo Migliori, con Vasco Vascotto alla tattica, ha terminato al nono posto.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.