Continua il Dominio del Team Italy Nell’Acura Sorc 2003

Il team azzurro Italy, di cui fanno parte il Farr 40 Breeze, timonato personalmente dall’armatore Vincenzo Onorato, con alla tattica Flavio Favini, il Mumm 30 Moby Maga Joanna di Luigi Parente, timonato dal figlio Paolo, coadiuvato dal tattico inglese Adrian Stead e il Melges 24 Joe Fly, di Giovanni Maspero, timonato da Luca Santella, con alla tattica lo Statunitense Morgan Larson, continua ad essere il migliore, in lizza per l’ambito Acura Trophy. La classica serie di regate invernali, nata nelle acque della Florida 62 anni fa, ha regalato ai quasi ottanta concorrenti, divisi in sep te classi, una giornata perfetta, per portare a termine le due gare in programma. Il migliore della squadra è stato certamente Moby Maga Joanna, che vincendo la prima e arrivando sep timo nella seconda regata, ha confermato la sua posizione di capoclassifica. Joe Fly ha invece ottenuto un quarto ed un secondo posto, cedendo così il comando a Baghdad Rejects di Peder Nergaard, che si è invece imposto in entrambe le prove. Breeze, che corre con i colori di uno dei marchi più prestigiosi del Gruppo Cosmetico Diana de Silva, arrivando 12° e 14°, è rimasto in decima posizione nella classifica dei Farr 40 dove, con la vittoria nell’ultima regata, è passato a condurre Mornig Glory di Hasso Plattner, seguito dall’altro italiano Nerone di Massimo Mezzaroma. Nelle altre classi sono in testa Idler di George David, tra gli IMS, Wet Leopard di Jim Sorenson, tra i J 105, Condor di Peter Fruedenberg, tra i multiscafi, Rosebud di Roger Sturgeon, nei PHRF 1, Raincloud di Terrance Smith, tra i PHRF 2 e Triptease di S.A. Spencer, tra i PHRF 3. Una sola gara è prevista nell’ultima giornata.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.