Mercury-Deals-2017_Outboard-engines_Testa_970x160

Coppa America: per Napoli Un’occasione da Non Perdere

Coppa America a Iceneapolis: Scutellaro “Napoli ideale per fare business”, Dalla Vecchia, “il porto canale non mi piace ma per l’AC si deve accettare tutto”. Napoli, 29 ottobre 2003 “La Coppa America? Per Napoli è un’occasione da non perdere”, ha commentato questa mattina a Napoli l’ex tea manager del Mascalzone Latino Sailing Team Paolo Scutellaro, intervenuto nel corso del con vegno sui possibili risvolti per il sep tore del turismo congressuale nell’ambito della manifestazione di sep tore Iceneapolis. Si tratta, ha spiegato l’ex braccio destro di Vincenzo Onorato, di un evento in grado di rilanciare completamente Napoli e la Campania, “un evento mediatico di proporzioni e risvolti incalcolabili, utilissimo per la promozione turistica anche se è chiaramente anche un evento di business e forse da questo punto di vista siamo avvantaggiati perché in fondo qui c’è la possibilità di farne meglio che altrove grazie a tutto il contorno”. A fargli eco è intervenuto uno dei massimi esponenti della vela internazionale a Napoli, il presidente del Reale Yacht Club Canottieri Savoia Pippo Dalla Vecchia, che senza mezzi termini ha subito puntato il dito sul problema del porto canale: “E’ una soluzione che francamente non amo”, ha spiegato il dirigente del prestigioso circolo partenopeo, aggiungendo però che “se gli Svizzeri lo ritengono opportuno sarà in ogni caso rispondere positivamente alla loro richiesta, pur di riuscire a far disputare la Coppa a Napoli. Le condizioni meteo sono ottimali per questo tipo di competizione, non avremmo di che preoccuparci”. Dal canto suo Carlo Gaeta, presidente dell’Associazione meeting planners, ha rilevato come “per chi arriva da fuori città le potenzialità sono ben visibili, bisogna ora lavorare per mettere insieme le forze produttive e imprenditoriali al fine di creare un sistema che abbia una stessa unità di lettura. Non ci possono essere tavoli diversi ma si deve cercare un interlocutore comune, certe polemiche ecologiste mi paiono onestamente capziose e me ne ricordano certe altre riferite in passato al Gran Premio d’Italia di Formula 1 a Monza, quando per non tagliare due alberi si rischiava di perdere una corsa mondiale. Abbiamo invece davanti agli occhi esempi come quello della città di Montecarlo, in cui sono stati rubati spazi al mare per realizzare opere faraoniche come il Grimaldi Forum”.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.