Coppa dei Campioni Publitel: Vittoria di Shuman

Il tedesco Jochen Schuman ha vinto 2-0 la finale contro l’americano Charlie McKee ed ha vinto la Coppa dei Campioni Publitel 2001, il primo evento match race internazionale che ha riunito 8 olimpionici della vela, organizzato dallo Yacht Club Costa Seralda. Al terzo posto si è classificato l’inglese Ben Ainslie, che ha superato 2-0 il connazionale Iain Percy. La giornata conclusiva della Coppa dei Campioni Publitel 2001 è stata perfetta: il vento di maestrale dal mattino ha soffiato a 20 nodi e ha consentito l’ottimale svolgimento delle regate. Le due finali sono state senza storia: Ben Ainslie (medaglia d’oro a Sydney nella classe Laser) ha avuto facilmente ragione del connazionale Iain Percy (medaglia d’oro a Sydney nel Finn), apparso meno incisivo dei giorni scorsi. In entrambe le regate il distacco all’arrivo è stato notevole. Ancora più netta la supremazia di Jochen Schumann (argento a Sydney nel Soling) su Charlie McKee (bronzo a Sydney nel 49er): lo specialista tedesco ha inflitto all’americano due distacchi abissali, superiori ai due minuti. Impressionante, in particolare, la seconda regata, corsa con vento più forte e raffiche fino a 25 nodi, nella quale Schuman ha dato a McKee quasi un lato di distacco. Sirene e getti d’acqua per il vincitore e per gli altri finalisti hanno concluso degnamente la giornata di regate. 1-2 posto – Schuman (GER) b. McKee (USA) 2-0 3-4 posto – Ainslie (GBR) b. Percy (GBR) 2-0 Classifica finale della Coppa dei Campioni Publitel 2001 1- Schuman (GER) (Peter Van Niekerk, Bernard Labro) 2- McKee (USA) (Craig Monk, Scott Smith) 3- Ainslie (GBR) (Don Cowie, Marc Mendelblatt) 4- Percy (GBR) (Richard Percy, Ben Vines) 5- Sensini (ITA) (Angelo Usai, Julio Ayllon) 5- Hagara (AUT) (Hans Peter Steinacher, Alfred Pelinka) 7- Matthisse (NED) (Daniel Smith, Floris Van Muyden) 7- Conte (ARG) (Juan de la Fuente, Alejandro Irigoyen) Premiazione La Coppa dei Campioni 2001 si è ufficialmente chiusa con una originale cerimonia di premiazione, svolta direttamente in mare, sulla “barca isola”, alla presenza di tutti gli 8 olimpionici della vela di Sydney. La cerimonia è stata officiata dal Commodoro dello YCCS Gianfranco Alberini, dal direttore sportivo Paolo Massarini e dall’organizzatore Alberto Acciari, i quali hanno consegnato ai primi due classificati due assegni rispettivamente di 15.000 e 5.000 dollari, mentre sul podio si è svolta una enorme doccia collettiva a colpi di champagne. Un po’ a sorpresa, durante la premiazione, sia McKee che Schuman hanno preso la parola. “Ringrazio il mio team – ha detto lo skipper di Seattle – e l’organizzazione per aver ideato questo confronto tra esperienze diverse nella vela.” Schuman: “Forse ero favorito per la mia esperienza di match race, ma vi garantisco che non è stato facile vincere, non è mai facile andare in acqua e vincere ogni singolo match, le semifinali, le finali. Questa idea di riunire gli olimpionici della vela mi è piaciuta e spero sia ripetuta in futuro.”

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.