Coppa del Re: Sempre in Evidenza la Flotta Italiana

Palma di Maiorca (SPA),3 agosto 2004 Nella vetrina velica più importante del Mediterraneo, la Coppa del Re, le barche italiane continuano a dimostrare di essere tra le più competitive. Nella giornata di oggi erano in programma due regate, disputate con aria di media intensità (intorno a 10 nodi) che è andata a calare già a metà della prima prova. Per le 100 barche in gara, (divise in 3 gruppi), si è dunque trattato di una giornata non molto esaltante dal punto di vista spettacolare, mentre i tattici hanno dovuto affinare la loro tecnica per annusare’ la benché minima variazione del vento. IMS 500: Ottima la performance di Orlanda Olympus, il Farr 53′ di Alessandro Pirera portato da Tommaso Chieffi, tattico Andrea Casale, che, complice un’ottima partenza, ha intuito che la parte sinistra del campo di regata era quella che offriva migliori opportunità. Così è stato. Lo scafo è sempre stato nelle posizioni di testa, senza perdere contatto con quelli di maggiori dimensioni, e alla fine della prova ha segnato un ottimo 4° posto. La vittoria della prova è andata alla spagnola Caixa Galicia di Vicente Tirado (GS 56′) davanti a Tau di Javier Banderas (JV 57′) e ad Honda di Stefano Spangaro (GS 56′). Nella seconda regata, vittoria sul fil di lana per Bribon del Re di Spagna davanti a Cam del Principe Felipe per soli 14 secondi e a Caixa Galicia per 18 secondi. Al 5° posto Orlanda Olympus, a conferma della giornata ispirata’. Non lo stesso per QQ8 di Simoneschi, che non ha saputo ripetere le prestazioni di ieri (1°) e oggi si è dovuta accontentare di due piazzamenti sottotono (12-13). IMS 600 – Come da pronostico (i giornali spagnoli sono tutti focalizzati su questo duello), Vasco Vascotto e Lorenzo Bressani non si sono smentiti e hanno dato vita ad una bella battaglia, nella quale avversari del calibro di Francoise Brennac, Thierry Peponnet, Jordi Calafat e Joachen Shueman non sono stati certo a guardare. La prima regata, condotta per circa metà percorso da Lexus Seahawk di Bressani, ha visto la vittoria di Near Miss (SUI) di Peponnet/Brennac davanti a Zurich (ESP) di Calaft/Shueman e a Lexus Seahawk di Bressani. Nella seconda regata, ancora Bressani faceva da battistrada in tempo reale per gran parte della prova, per poi cedere nel finale. Ne ha approfittato Vascotto su Telefonica Movistar 1 (CHI), seguito dalle solite Zurich, Near Miss e Lexus Seahawk. In questa classe la lotta è ancora più accesa in quanto tutte e quattro le imbarcazioni di testa sono Gran Soleil 42 R. Classifica generale provvisoria: IMS 500: 1. Caixa Galicia, punti 7.00; 2. Tau, p.ti 10.00; 3. Cam, p.ti 12.00; 4. Bribon p. Ti 13.00; 5. Orlanda Olympus p.ti 16.00 IMS 600: 1. Near Miss, punti 6.00; 2. Telefonica Movistar, p.ti 8.00; 3. Zurich, p.ti 10.00; 4. Lexus Seahawk, p.ti 12.00; 5. Forum Filatelico, p.ti 16.00

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.