Dsk-comifin Sulla Rotta della Sydney-hobart

Lo Swan 45 di Danilo Salsi sta navigando su un cargo verso l’Australia e Sydney, da dove il 26 dicembre inizierà la mitica Rolex Sydney to Hobart. Grande attesa a Sydney per la partecipazione della barca italiana, la prima dopo molti anni a essere presente alla più dura prova d’altura al mondo. Sydney (Australia), 1 dicembre- Si avvicina l’appuntamento più importante e atteso per DSK-COMIFIN, lo Swan 45 armato e timonato dall’imprenditore milanese Danilo Salsi protagonista di un’eccezionale stagione che lo ha visto vincente in tutte le acque del mondo. Nei giorni scorsi, infatti, è salpata da La Spezia la nave portacontainer che sta portando la barca italiana a Sydney, in tempo per partecipare alla mitica Rolex Sydney to Hobart Yacht Race, la più difficile e importante tra le regate di grande altura del mondo. Una prova durissima che, in 628 miglia, porta una flotta sempre numerosa, dalla capitale del Nuovo Galles del Sud fino a Hobart, in Tasmania, attraversando uno dei mari più pericolosi del pianeta, lo Stretto di Bass. Non a caso, dalla prima edizione del 1945 la Sydney-Hobart è stata spesso investita da tempeste, come quella del 1998 che causò la perdita di 6 vite o quella del 2004. La 62esima Rolex Sydney to Hobart Yacht Race parte dalla splendida Baia di Sydney il prossimo 26 dicembre. La partenza di questa regata è per l’Australia un vero evento nazionale: viene seguita da centinaia di barche, da migliaia di spettatori assiepati lungo le scogliere della Baia e da milioni di spettatori grazie alla diretta televisiva. All’edizione 2006 sono iscritte ufficialmente 83 imbarcazioni, dai grandi maxi in lotta per i line honours, la vittoria in tempo reale, ai più moderni racer che si contenderanno l’ambitissima Tattersalls Cup, destinata al vincitore overall in tempo compensato secondo la stazza IRC. Tra questi anche DSK-COMIFIN, che sarà l’unica barca italiana in regata. L’attuale record della Sydney-Hobart è di 1g 18h 40m e 10s, stabilito proprio lo scorso anno dal maxi australiano Wild Oats XI. Con la Rolex Sydney to Hobart, DSK-COMIFIN porta a tre le grandi classiche dell’altura mondiale disputate nel 2006. Dopo la partecipazione alle regate caraibiche, alla Newport to Bermuda e alla Rolex Middle Sea Race, intervallate dalla vittoria alla Rolex Swan Cup di Porto Cervo, lo Swan 45 italiano porta così a termine un fantastico e mai prima d’ora tentato tour agonistico mondiale. Nella prossima stagione DSK-COMIFIN completerà un irripetibile poker con la partecipazione al Rolex Fastnet 2007, già prevista sin d’ora. Le quattro classiche dell’altura internazionale, in 3 diversi continenti, in soli 14 mesi. Nel 2007 DSK-COMIFIN regaterà anche alla Pasquavela dell’Argentario, al Trofeo Zegna di Portofino, alle regate di Capri e al Mondiale Swan 45 di Cowes. DSK-COMIFIN regaterà alla Sydney-Hobart con questo equipaggio: Danilo Salsi (timoniere), Andrea Casale (randa e team manager), Pietro D’Alì (tattico), Andrea Caracci (navigatore), Vittorio Rosso (tailer), Alessandro Battistelli (tailer), Stefano Gerardi (drizze-prua), Max Cavallo (comandante-prua), Riccardo De Magistris (albero-prua), Saverio Cigliano (prodiere). Grande l’attesa tra i membri dell’equipaggio. Per il tattico Pietro D’Alì, gran velista e ottimo marinaio si tratta di un ritorno a Sydney, visto che nelle acque della Baia lui ha disputato la sua Olimpiade con la classe Star. “Torno a Sydney con piacere, ricordo la stupenda Olimpiade del 2000 con la mia Star. Questa volta andiamo con il DSK per fare una regata a cui non ho mai partecipato. Sono “solo” 600 miglia ma la seconda parte, quella nelle acque dello Stretto di Bass, può essere veramente dura”. Per Andrea Casale, team manager e randista, l’impegno è primario: “Con il DSK ho partecipato alla Newport-Bermuda e alla Rolex Middle Sea Race. Adesso la Sydney-Hobart. C’è tanta preparazione e organizzazione a monte di una regata così lontana e potenzialmente difficile. Anche per questo le regate oceaniche sono uniche e affascinanti”. DSK-COMIFIN, che regata con il guidone dello Yacht Club Cortina, è la prima barca italiana con equipaggio tutto italiano che dal 1997, anno in cui Seac Banche vinse nella classe PHS, partecipa alla Rolex Sydney to Hobart. Il sito della regata, in cui sarà, possibile seguire in diretta le prestazioni di DSK-COMIFIN e di tutte le altre 82 barche iscritte, è www.rolexsydneyhobart.com

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.