E’ Partita la 151 Miglia-trofeo Celadrin

Finalmente partiti. Dopo che ieri, durante il briefing, il Comitato Organizzatore della 151 Miglia-Trofeo Celadrin, a causa delle condizioni del tempo avverse, aveva deciso per l’annullamento della partenza prevista per le quattro del pomeriggio, con rinvio a questa mattina, oggi, alle 8 e 30, la flotta della 151 Miglia ha tagliato la linea del via, spinta da un vento tra i 15 e i 20 nodi d’intensità (250° la direzione) e con mare formato. Una partenza spettacolare, con le due flotte, Irc (62 barche) e Orc (32 barche), che sono partite ad otto minuti di distanza tra loro verso la boa di disimpegno, posizionata a circa 2 miglia in direzione della secca della Meloria, per una breve bolina prima di puntare la prua verso l’isola d’Elba, obiettivo che le barche più veloci della flotta hanno raggiunto fin dalle prime ore del pomeriggio, e a seguire le Formiche di Grosseto, l’isola dello Sparviero e Punta Ala, dove è posizionato il traguardo. In testa alla flotta, come indicato dal sistema di tracking Yellowbrick attraverso il sito della regata (www.151miglia.it), un terzetto di barche formato dal maxi Sagamore di Nicola Paoleschi, protagonista della 151 Miglia fin dalla prima edizione, dall’Open 42′ Kuka Light di Franco Niggeler (a bordo il campione australiano Mitch Booth) e dal nuovo Irc 52 B2 di Michele Galli, barca che esordisce in regata proprio alla 151 Miglia con un equipaggio di ex-Coppa America come lo skipper Francesco De Angelis, Lorenzo Mazza, Paolo Bassani, Romolo Ranieri e Daniele Bresciano. A seguire, un gruppo con Qq7 di Roberto Maffini, Cippa Lippa di Guido Paolo Gamucci, NIkka di Roberto Lacorte, Almabrada di Alessandrp Pacchiani, .G di Gabriele Guerzoni e K9 di Guido Spadolini. Le prime barche sono attese a Punta Ala per le prime luci dell’alba, in un orario che ovviamente dipenderà dalle condizioni meteo, mentre il resto della flotta arriverà nel corso della mattinata e del primo pomeriggio. Il peggio, inteso come maltempo, è alle spalle e la scelta del Comitato Oganizzatore di rimandare la partenza è stata azzeccata, ma la regata, pur se accorciata rispetto alla rotta originale di una quarantina di miglia, è ancora lunga. Organizzata dallo Yacht Club Punta Ala e dallo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, con la sponsorizzazione di Celadrin, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, e la collaborazione dello Yacht Club Livorno, la 151 Miglia-Trofeo Celadrin è la sesta tappa del Campionato Italiano Offshore 2013 e si concluderà ufficialmente sabato sera a Punta Ala con la serata (e relativa premiazione) a cui sono invitati tutti i partecipanti.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.