Eccezionale Vittoria di Pietro d’Ali’ su Nanni Diesel Alla Solitaire Afflelou le Figaro

La Rochelle “Fortissimo Pietro! Una cosa mai vista. E’ solo dopo un acceso duello, degno delle più belle pagine del match race, che si è conclusa questa seconda tappa della Solitaire Afflelou Le Figaro”. Scrivono i cronisti francesi. Ed è un cosiddetto “bizuth” (un esordiente della regata) venuto dall’Italia, ad essersi imposto dopo 2 giorni 12 ore, 21 minuti e 20 secondi di regata e 368 miglia percorse a 6,10 nodi di media. Pietro D’Alì, lo skipper di Nanni Diesel, ha vinto con tutti gli onori a La Rochelle tagliando il traguardo poco oltre la mezzanotte (00h21’20”). Ha ottenuto una delle più belle vittorie della storia della regata, precedendo di 50 secondi Frédéric Duthil al timone di Brossard, il giovane skipper francese che si è formato sul windsurf olimpico e alla Mini-Transat e che è alla sua seconda partecipazione. Nella loro scia è giunto anche Armel Le Cléac’h su Foncia-TBS, che ha terminato terzo, a 11’16” dal grande vincitore. Pietro D’Alì, 42 anni, nato a Milano, ma residente da sempre in Liguria, padre di due bambini, possiede l’arte di regatare tra tre boe, come dimostra il suo curriculum ricco di vittorie in tutte le specialità, dalla partecipazione olimpica con la Star a Sydney, alla Coppa America con Luna Rossa, al Giro del Mondo, alle numerose vittorie con ogni tipo di scafo da regata. Dietro ai due battistrada, tra i 45 concorrenti, solo i grandi campioni, esperti in regate in solitario, sono riusciti a recuperare un po’ di distacco nelle ultime miglia, limitando così il tempo di scarto che minacciava di aumentare. Gli arrivi si sono poi succeduti ad un ritmo continuo. Terzo è arrivato Armel Le Cléac’h, che aveva vinto l’edizione 2003, con appena 13 secondi di vantaggio su Alain Gautier. 4° e 5°, a pochi secondi, sono giunti quindi Charles Caudrelier (Bostik), e Gildas Morvan (Cercle Vert), vincitore della prima tappa. Dopo questa vittoria l'”Italiano” è in testa alla classifica provvisoria della manifestazione, che comprende ancora due regate, quella fino a Cork, in Irlanda (456 miglia, partenza 17 agosto) e poi il ritorno in Francia a Port Bourgenay (496 miglia, partenza 23 agosto). Pietro è così il primo skipper non francese ed il primo esordiente, nella storia della regina delle prove in solitario, a condurre la classifica. Ma il leader della vigilia, Gildas Morvan, non ha certo mollato e con Cercle Vert, è secondo in classifica generale a 2’36”, mentre Fred Duthil è ora terzo, staccato di 13’53”. Seguono poi a qualche minuto l’uno dall’altro gli skipper abituati alla parte alta della classifica. Così Erwan Tabarly (nipote del famoso Eric) è decimo a meno di 30 minuti e quarto è Jérémie Beyou su Delta Dore a poco più di 12 minuti. ” E’ stato un vero piacere navigare con Fred. – Ha detto Pietro appena sceso a terra – La regata è stata bellissima e difficile. E’ più dura della Coppa America! Bisogna infatti tenere contatto con tutti gli altri e andare aldilà dei propri limiti. Non ho dormito per niente o forse 10 minuti in una sola volta, non so più. Era tanto tempo che desideravo fare La Solitaire ed è una possibilità che mi è stata offerta quest’anno da Nanni Diesel. E’ vero che questa regata procura forti emozioni, forse più personali di quelle che ho mai vissuto finora. Ora ho solo molta voglia di andare a dormire”. Dopo Corrado Agusta nel 2003, Alberto Spina nel 1999 e 2000 e il rimpianto Simone Bianchetti nel 1997, Pietro D’Alì è il quarto italiano a fare La Solitaire. Il navigatore di Nanni Diesel ha terminato la prima tappa in ottava posizione, a 11 minuti e 27 secondi dal vincitore Gildas Morvan. Pur avendo iniziato a navigare su questo tipo di barca solo qualche mese fa, quest’anno ha già vinto la Massilia Cup e soprattutto una tappa della Generali Solo, dove è stato sep timo in classifica generale e primo degli esordienti.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.