Skodstrup (Danimarca), 3 luglio 2001 – Nella seconda giornata del campionato europeo Star in Danimarca i velisti italiani si sono messi i evidenza nella flotta di 55 imbarcazioni in rappresentanza di 16 nazinalità diverse. Infatti nella seconda manche della giornata, disputata su un percorso a bastone di 5 lati con un vento di scirocco intorno ai 6 nodi di intensità, il primo a tagliare la linea d’arrivo è stato il team romano Poggi/Stilo. Lo hanno seguito al 5 posto i portacolori delle Fiamme Gialle Ravioli/Guidi e al 18 psoto Simoneschi/Colaninno, l’equipaggio in gara con i colori del Beetle Sailing Team sponsorizzato da Car Comauto di Milano, il più importante concessionario Audi e Wolkswajand’Italia. Squalificato per partenza anticipata il timoniere gardesano Nico Celon. Anche nella prima prova la compagine italiana aveva avuto modo di ben figurare: la prova, diputata con un vento di scirocco intorno ai dieci nodi è stata vinta dal esperto starista austriaco Hubert Raudachl mentre gli italiani hanno ottenuto un 5 con Ravioli!Guidi, un 6 con Simoneschi Colaninno (quest’ultimo atleta delle Fiamme Gialle) , un 13 con Poggi/Stilo e un 25 con Celon. Dopo 4 prove corse la classifica generale vede sempre al comando equipaggio Loof (bronzo olimpico nella classe Finn)/Lilljedahl seguito dall’americano Vessella al secondo posto, da Raudaschl al terzo, dal francese Presti al Quarto, e dal campione olimpico di Finn Van der Ploegh. Primo degli italiani ? sempre il presidente della classe Star, Riccardo Simoneschi al 7 posto, Pggi/Stilo sono al 12, Ravioli/Guidi al 14, Celon al 38. Dopo una giornata di riposo, giovedi’ la conclusione del campionato continentale con le ultime due prove in programma.