Ferretti 750: Varata a Cattolica la Prima Unità

L’IMBARCAZIONE DEBUTTERÀ AL FESTIVAL DI CANNES 2013 E SARÀ QUINDI ESPOSTO AL SALONE DI GENOVA. Il modello, restyling dell’apprezzato Ferretti 720, si caratterizza per il profilo ancora più sportivo e filante, grazie al rinnovato flybridge ribassato e ad un’innovativa area di poppa. 27 agosto 2013 – La marina di Cattolica ha ospitato le operazioni di varo della prima unità di Ferretti 750, modello che rappresenta un nuovo momento nell’evoluzione della gamma del brand Ferretti Yachts sopra i 70 piedi. L’imbarcazione, che sarà presentata in anteprima mondiale alla prossima edizione del Festival de la Plaisance di Cannes e sarà quindi esposta in Italia al Salone Nautico Internazionale di Genova, è stata interamente realizzata nello stabilimento produttivo Ferretti Group di Cattolica. Ferretti 750, lungo 22,75 metri fuori tutto e di larghezza massima 5,70 metri, deriva dall’apprezzato Ferretti 720 e si caratterizza per diverse innovazioni all’esterno e negli interni, che ne rinnovano l’aspetto e il decoro a bordo. Come sempre frutto della collaborazione tra Studio Zuccon International Project, AYTD – Advanced Yacht Technology & Design e il team di ingegneri, architetti e designer del Gruppo, Ferretti 750 colpisce immediatamente per il profilo esterno ancora più filante e sportivo, che beneficia dell’installazione di un nuovo flybridge dalla coda allungata con alloggiamento recessato delle antenne satellitari, che permette di minimizzare l’impatto estetico delle cupole nel profilo. Presentato in versione standard senza hard top – e su richiesta dotato di un grande bimini, lungo quasi 5 metri – il flybridge è ancora più spazioso in quanto libero da gruetta. Il ponte sole di Ferretti 750 è comunque disponibile anche in altre due versioni, allestite con roll bar e bimini integrato oppure con hard top e tendalino. Tre soluzioni che denotano la grande versatilità del modello. La zona prendisole oltre la stazione di comando, inoltre, è stata incrementata per concedere ancora più spazio al relax degli ospiti. Secondo elemento di novità su Ferretti 750 è l’area esterna di poppa. La principale innovazione è rappresentata dalla spiaggetta a movimentazione elettroidraulica, lunga oltre un metro e mezzo e in grado di scendere sott’acqua di quasi mezzo metro, rendendo molto semplice il varo e l’alaggio del tender. La spiaggetta può sollevare fino a 450 kg ed è in grado di ospitare un tender di quasi quattro metri (il cantiere fornisce su richiesta un Williams 385 Turbojet). A livello della spiaggetta, inoltre è stato installato un ampio vano portaoggetti con portello a ribalta, dove alloggiare oggetti e attrezzature per le attività in acqua o subacquee. Sempre nella zona di poppa, a dritta, sono stati realizzati alcuni gradini integrati a scafo per agevolare l’accesso alla spiaggetta; mentre a sinistra una seduta integrata nello scafo permette di prepararsi con comodità alla discesa in acqua. Venendo agli interni, Ferretti 750 si caratterizza sia per i numerosi nuovi dettagli di decoro, sia per le diverse opportunità di layout, progettate per soddisfare le specifiche esigenze dei vari mercati internazionali in cui opera il Gruppo. Sul main deck, ad esempio, sono disponibili due versioni alternative: con cucina separata – insieme a stazione di comando e dinette – da una porta scorrevole che la divide da salone e zona pranzo, oppure con cucina aperta a prua e poppa; soluzione quest’ultima che rende il ponte principale un grande open space appetibile, in particolare, per il mercato americano. Per il lower deck, invece, sono state sviluppate soluzioni che prevedono l’allestimento di ambienti interamente dedicati alle attività di business o d’intrattenimento, intercettando in tal modo l’interesse dei nuovi armatori nei mercati orientali. Ferretti 750 sarà disponibile in due motorizzazioni: una coppia di MTU 10V 2000 M84 dalla potenza di 1381 mhp, oppure come optional una coppia di MTU 10V 2000 M93, dalla potenza di 1524 mhp. Le prestazioni sono di 30 nodi come velocità massima e 27 di crociera con la motorizzazione standard, mentre di 32,5 nodi e 29 con la propulsione opzionale (dati preliminari).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE