Festa della Vela Giovanile sul lago di Garda

Quasi 200 skipper al via della “Sail Parade-Centomiglia Junior” GARGNANO (lago di Garda. Brescia). Giornata primaverile, una brezza pomeridiana che si è fatta un poò attendere, il via di una prova unica. La battaglia vera di questa “Centomiglia Junior-Sail Parade 2003” è stata tra gli oltre 100 Optimist, la barca scuola per tutti i giovanissimi, ma anche nel doppio del 4.20, la categoria che traghetta verso le barche dell’Olimpiade. Nell’Optimist vince su tutti Leo “Sarchiapone” (dal nome della gloriosa barca di famiglia) Dubbini (figlio, nipote e fratello d’arte) che difende i colori del Circolo Vela di Toscolano-Maderno (club che vince la classifica a squadre e il trofeo dedicato ad Antonio Danesi). Dubbini è primo nella categoria Under 12 davanti allo Junior Federico Lovison della Fraglia di Peschiera, primo dei verunesi, terzo il trentino Ruggero Tita, campione Under 12 della sua provincia. Seguono Gian Luca Garrè, Mattia Polettini, Nicolò Crestana tutti di Desenzano, poi i locali Capuccini e Virgenti. La prima delle ragazze è Carolina Biasca sempre per i colori della Fraglia di Desenzano. Nei Cadetti si impone Davide Bianchini del vivaio del Circolo Vela di Toscolano-Maderno davanti al “figlio d’arte” Michele Benamati di Malcesine (suo padre è stato campione del mondo e d’Europa con l’olimpica Star), terzo Federico Angelini sempre di Malcesine e prima delle ragazze Floridia Joyde, altra skipper di sponda veneta. La sfida del 4.20 vede protagonisti i fratelli Cavallini (CV Gargnano), già nazionali azzurri e vice campioni del mondo a squadre. Seguono i due team di Desenzano Azzi-Inga e Pizzati-Pavoni, altri “azzurrini” e le esordienti sorelle Bonelli, Bettina campionessa d’Europa in carica con l’Optimist. Nel gruppo degli “Snipe” si impongono Gigalotti-Cavallari dell’Associazione Velica lago di Ledro, nel singolo Laser Radial lo skipper di casa Carlo De Paoli, nel Laser olimpico, ed è di buon aspicio, Stefano Menoni del Circolo Vela Toscolano-Maderno, migliore degli italiani agli internazionali della classe “Europe” in questa stagione, categoria dove, alla “Cento Junior” si impone Lorenza Mariani davanti a Nassini e Baruzzi, tutti del CVT Maderno, infine nel Laser 4.7 tocca a Carlo Recchi della Fraglia di Peschiera (Verona). Nell’occasione il Consiglio Regionale della Lombardia ha consegnato un riconoscimento alle promesse veliche del lago di Garda. I premiati sono stati la campionessa d’Europa dell’Optimist Bettina Bonelli (Riva del Garda), i neo campioni d’Italia del 29Er Carlo e Roberta de Paoli, nuovamente Roberta per il tricolore vinto con la classe 4.20, Giulia Conti (CVT Maderno) che ha qualificato l’Italia nella classe femminile “Yngling” per le Olimpiadi di Atene 2004.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.