Fiv: Consiglio Federale

Consiglio Federale del 25-26 novembre a Genova Approvato bilancio di previsione 2006 e varati i programmi di tutti i sep tori Ok del CONI al nuovo Regolamento allo Statuto: le società affiliate si mettono in regola I numeri record del tesseramento 2005 (+3,4%, sfiorata quota 83.000) Si è svolto a Genova lo scorso 25-26 novembre il Consiglio Federale FIV numero 396. La Federvela chiude un anno positivo con il record di tesserati (circa 82.600 a oltre un mese dalla fine d’anno, con un aumento del 3.4% sul 2004) e con importanti successi in campo giovanile e nelle classi olimpiche (Giochi del Mediterraneo). Il Consiglio ha anche approvato il bilancio di previsione per il 2006, come risultato dell’attenta analisi dei preventivi di spesa di tutti i sep tori dell’attività federale. Il bilancio sarà ora inviato al CONI per il successivo iter. Come sempre particolare attenzione è stata riservata ai programmi di Preparazione Olimpica, che saranno arricchiti nel 2006 da un nuovo progetto denominato Alto Livello e riservato in particolare ad equipaggi giovani e alle promesse della vela. Per sostenere la crescita tecnica dei giovani velisti più meritevoli, e il loro progressivo passaggio sulle classi olimpiche, la FIV ha presentato al CONI per l’approvazione definitiva, un dettagliato programma che comporterà anche un potenziamento e un adeguamento delle strutture tecniche federali. Il CONI ha approvato il nuovo Regolamento allo Statuto FIV. Prosegue l’adeguamento degli Statuti degli affiliati: oltre il 70% dei club è già in regola, mentre per gli altri inizia il conto alla rovescia, per rispettare la scadenza del 31 dicembre. Dal 1 gennaio 2006 le società che non avranno provveduto all’iscrizione nel registro delle società e associazioni sportive dilettantistiche perderanno il riconoscimento a fini sportivi e non potranno procedere alla riaffiliazione, al tesseramento, né svolgere attività agonistico sportiva. Per il sep tore Amministrazione e Attività Periferica, oltre al record del tesseramento e ai bilanci relativi alle 15 Zone FIV, va segnalata l’affiliazione di due nuove società: LNI di Albisola (I Zona) e Ponza Yacht Club (IV Zona). Per il sep tore Attività Agonistica e Squadre Federali, sono stati approvati alcuni contributi per atleti e segreterie di classe, ed è stata approvata la normativa Altomare, che prevede tra l’altro l’invio di una squadra nazionale all’ISAF Offshore Team Racing Worlds 2006, assegnato all’Italia con la Sardinia Cup di giugno a Porto Cervo. Confermato anche il programma sui controlli di stazza durante i campionati invernali di vela d’altura. Il sep tore Programmazione Attività Sportiva ha varato il Calendario 2006 delle regate, con le manifestazioni internazionali ospitate in Italia (tra le quali spiccano il Mondiale della tavola olimpica RS:X a Torbole, e l’Europeo del Laser Radial a Riccione) e le regate sovvenzionate FIV. Il calendario completo sarà presto disponibile per tutti sul sito web della federazione (www.federvela.it). Il sep tore Attività Speciali ha varato il programma 2006 di Match Race e Team Race, con un forte impulso alle due specialità, il coordinamento di un calendario che prevede raduni giovanili, regate zonali e i grandi appuntamenti con i campionati italiani under 25 (a Talamone), under 20 (sul lago di Ledro), femminile (a Brindisi) e assoluto (all’isola d’Elba), e con l’esordio in Italia (a Rimini) del campionato italiano Team Racing (regate tra due squadre composte da tre barche ciascuna, secondo lo schema ISAF sperimentato a Newport al 2005 Worlds e considerato una delle novità per il futuro della vela) che si correrà con le derive 555FIV. Per il sep tore Promozione Immagine e Comunicazione sono state avviate le procedure per il lancio del nuovo logo “Scuola Vela FIV” e la preparazione del materiale tecnico e promozionale per i club e le scuole. Dal sep tore Quadri Tecnici infine prosegue la messa a punto del nuovo ambizioso programma federale sulla Formazione, un progetto che coinvolgerà gli Istruttori, i Tecnici, i Giudici e guarderà anche all’esterno della FIV. Individuate le figure, le aree e i percorsi formativi su cui investire, i gruppi di lavoro competenti provvederanno ora al calendario dei corsi di formazione. Un passo importante è stato compiuto dalla FIV nei confronti dell’ISAF, con la disponibilità dell’Italia a organizzare nel 2007 il Mondiale giovanile ISAF Youth Worlds, nell’ipotesi ventilata della possibile rinuncia di San Diego (USA). Il prossimo appuntamento degli organi federali sarà con il Consiglio di Presidenza a metà dicembre.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.