Giochi del Mare, Gaeta, Formia e Ventotene Regine Dell’Estate 2008

Giochi del Mare, Gaeta, Formia e Ventotene regine dell’estate 2008 Il programma presentato a Big Blu prevede 2 Coppe del mondo, un tentativo di record del mondo in apnea le gare di nuoto di fondo, la Coppa Italia di nuoto pinnato e lo swimtrekking Il mare come teatro di competizioni di altissimo livello. Questo era uno degli obiettivi principali dei Giochi del Mare 2008, organizzati dalla FIBa in collaborazione con la Regione Lazio, i comuni di Formia, Gaeta e Ventotene, il Comitato Organizzatore dei campionati del mondo di nuoto Roma 2009 e la Guardia Costiera. Così nell’Isola si svolgeranno due Coppe del mondo (Safari Foto Sub – 21-23 giugno e Video Sub 25-28 giugno) mentre il programma ufficiale prevede tra Formia Gaeta e Ventotene un tentativo di record del mondo in apnea di Simone Arrigoni (23 giugno), la Coppa Italia di nuoto pinnato (22 giugno) e una gara di nuoto di fondo (29 giugno). Un calendario intenso, dunque, per festeggiare davanti al grande pubblico nella migliore delle maniere l’elemento ‘acqua’ che è il trait d’union per molte delle discipline previste ai Giochi del Mare 2008. “Sarà una manifestazione di grandissimo appeal perché le gare in programma – hanno detto all’unisono Giulia Rodano e Claudio Mancini, Assessori allo Sport e al Turismo della Regione Lazio – propongono una enorme varietà di sport legati tra di loro dall’elemento marino. I Giochi del Mare promuovono sia la disciplina sportiva sia il turismo, un binomio vincente” I battenti della kermesse apriranno il 21 giugno con gli atleti che prenderanno parte alla Coppa del mondo di Safari Foto Sub, disciplina della Fipsas che ha come scopo la ‘cattura fotografica’ di pesci liberi nel loro ambiente. In Italia questa disciplina è praticata da oltre trent’anni ed è nata con l’intento di fornire al subacqueo un’alternativa alla pesca in apnea mantenendo, però, la stessa emozione della cattura senza ‘sacrificare’ la preda. La gara di Coppa Italia di nuoto pinnato (22 giugno) approderà per la seconda volta nel litorale del Golfo di Gaeta, che ospiterà i più forti atleti della penisola su un circuito di 1000 metri da ripetere, come previsto dal regolamento, per tre giri completi. Lo scorso anno la gara fu caratterizzata dalla presenza di 120 atleti in rappresentanza di 11 società del sep tore. I migliori risultati furono realizzati da Anna Mercuri (Asd Belle Arti Roma) e Fabio Picchi (CN Fiamme Oro Roma) che si aggiudicarono le classifiche assolute, dalle quali furono poi estrapolate le tante classifiche di categoria. Anche per l’edizione 2008 è prevista una affluenza importante capace di regalare spettacolo senza soluzione di continuità. Lunedì 23 giugno sarà caratterizzato da due appuntamenti di grande prestigio. Oltre alle gare di Safari Foto sub il calendario proporrà infatti il tentativo di record del mondo in apnea di Simone Arrigoni, trainato da un propulsore subacqueo. Nel 2007 il campione capitolino ha percorso ben 231 metri in lunghezza e – nella prossima estate – tenterà di superare il limite stabilito a mare dove l’acqua salata ha una resistenza diversa da quella dolce. E’ previsto, in questo caso, il controllo antidoping e una assistenza particolare data dalla Guardia Costiera (in superficie e sott’acqua) e uno staff di medici. Dal 25 al 28 giugno sarà la volta della Coppa del Mondo di VideoSub. Alla manifestazione parteciperà un folto gruppo di video operatori subacquei Italiani ed Internazionali, invitato a mettere la personale esperienza per valorizzare al meglio la ricchezza e bellezza dei fondali di Ventotene. Ogni video operatore avrà a disposizione 2 immersioni di ricognizione ed una di gara per poter raccogliere le migliori immagini subacquee dei fondali dell’arcipelago. Aggiungendo le immagini esterne dell’isola necessarie, dovrà produrre per la serata finale un film, un suo cortometraggio, un racconto per immagini delle bellezze nascoste e non di questa terra. Proprio per valorizzare Ventotene, i video operatori avranno a disposizione la possibilità di raccogliere anche precedentemente ed inserire immagini storiche, storie ed ambientazioni per valorizzare al meglio le bellezze dell’isola. Quest’anno la competizione avrà 2 classifiche separate: una relativa alla Coppa del Mondo con inclusi tutti i partecipanti, e quella della 10° edizione di Campionati Italiani di Specialità riservata ai concorrenti del nostro Paese. Grazie a questa doppia presenza sé ampiamente garantita la qualità della competizione. La gara di fondo di nuoto, prevista per domenica 29 giugno (Gaeta) sarà da brivido con gli atleti che seguiranno il percorso messo a punto dai tecnici della Fin (Federazione Italiana Nuoto) insieme alla Guardia Costiera. Nel nuoto di fondo contano le qualità di resistenza degli atleti. Spesso disputate in condizioni difficili, con il corpo cosparso di grasso per vincere l’ipotermia e condotte nella monotonia di una ripetizione prolungata dello stesso gesto atletico, nelle gare di fondo vengono quindi premiati il coraggio di lottare in primo luogo contro se stessi, la voglia di abbandonare, il desiderio di riposo, la fatica a tratti disumana, la sfida e la capacità di superare i limiti. In mare aperto le gare vengono distinte – in base alla lunghezza – in mezzofondo, fondo, gran fondo e maratona. Di mezzofondo sono considerate le gare inferiori ai 5 chilometri. Come nuoto di fondo è definita ogni competizione fino a una distanza massima di 20 chilometri. Il gran fondo comprende invece le gare fino ai 25 chilometri. Farà la sua apparizione anche lo swimtrekking (si svolgerà in tre occasioni, a Gaeta, Formia e Ventotene, 21, 22 e 28 giugno). E’ una nuova disciplina sportiva che, attraverso il nuoto, consente l’escursione e l’esplorazione in ambienti acquatici. L’attività va effettuata con maschera, boccaglio, pinne e muta ed inoltre prevede l’utilizzo di un’attrezzatura specifica denominata “zaino stagno idrodinamico”. Trainato dal nuotatore ed assicurato alla vita tramite una sagola della lunghezza di circa 10 metri, lo zaino stagno idrodinamico, rappresenta in pratica il bagaglio dello swimtrekker, che secondo il tipo d’itinerario prescelto, porterà al suo interno, riposto in uno o due gavoni (secondo il modello di zaino) a perfetta tenuta stagna, tutto l’occorrente per escursioni di una o più giornate. Normalmente al suo interno trovano posto: vestiario, viveri, medicinali, macchine fotografiche, cartine nautiche ed altro materiale tecnico. I Giochi del Mare, organizzati dalla FIBa (Federazione Italiana Badminton) in stretta collaborazione con la Regione Lazio, il Comitato Organizzatore dei Campionati del mondo di Roma 2009, hanno già raggiunto il primo obiettivo: convogliare l’attenzione di diversi sep tori del mondo sportivo verso una manifestazione capace di garantire spettacolo e poliedricità. Per questo, come è successo nel 2007, sono confermati i patrocini della Provincia di Latina e dei Comuni di Formia, Gaeta e Ventotene.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.