Giochi del Mediterraneo 2009: Zandona’/della Torre di Nuovo Primi nei 470

PRIMA VITTORIA DI BOTTOLI NEI LASER Pescara, 2 luglio 2009. Un vento leggero da nord ha caratterizzato le regate della quinta giornata ai XVI Giochi del Mediterraneo, organizzate presso la sede dello Yacht Club Pescara. Cinquantadue gli equipaggi in gara divisi in quattro classi. La brezza proveniente da nord, più stabile rispetto ai giorni scorsi, ha reso possibile lo svolgimento di due prove. Annullata invece la terza prova per i 470 femminili, Laser e Laser Radial, messa in calendario per recuperare almeno una delle prove non disputate nei giorni precedenti. Ad oggi i 470 maschili hanno disputato otto prove, i 470 femminili sep te, i Laser e i Laser Radial sei. Le prove da disputare per tutte le classi sono undici. Nei 470 maschili ottima giornata per la coppia Zandonà/Della Torre che con un primo e un secondo si riportano in testa alla classifica generale con 21 punti (3,4,1,4,(6),1,2). Al secondo posto i campioni europei in carica, i croati Fantela/Marenic con 23 punti ((8),2,5,3,3,5,3) che precedono i francesi Leboucher/Garos con 29 (1,8,3,(10),1,1,8,7). Gli altri italiani in gara Zeni/Pitanti, oggi terzi nella prima prova, recuperano una posizione e salgono in ottava posizione con 41 punti (5,1,8,8,7,9,3,(10). “Oggi abbiamo regatato bene – ha dichiarato Gabrio Zandonà all’arrivo – e siamo contenti anche se i croati Fantela/Marenic hanno recuperato bene e sono molto vicini.” Nei 470 femminili sempre al comando le italiane Conti/Micol, oggi seconde e quarte, con 8 punti. Le francesi Petit Jean/Douroux, due volte prime oggi, s’installano saldamente al secondo posto con 18 punti (4,5,(6),2,5,1,1) davanti alle connazionali Lecointre/Geron a 25 punti (2,1,8,(10),2,10,2). Le altre italiane in gara Tobia/Moretto, con un sesto e sep timo posto perdono una posizione in generale e sono quinte con 29 punti (5,3,2,(10),6,6,7). Nei Laser maschili continua la battaglia al vertice, dove in un solo punto sono raccolti tre equipaggi. Il leader di ieri, il cipriota Kontides, scende in terza posizione, 18 punti (2,(7),2,4,6,4), mentre il croato Stipanovic passa al comando con 17 punti (3,(9),3,3,1,7), seguito dal francese Bernaz anche lui con 18 punti (4,2,9,1(10),2). Buona giornata per Giacomo Bottoli che vince la seconda regata in programma e sale al quinto posto in generale con 29 punti (6,(20),5,10,7,1). “Sono finalmente riuscito a vincere una prova – ha dichiarato Bottoli all’arrivo – il percorso è ancora lungo, siamo solo alla sesta delle undici regate in programma. Se nei prossimi giorni ci sarà vento la rimonta non è impossibile. Il podio è a dieci punti e io ci credo ancora.” Marco Gallo con un quinto e una squalifica che però scarta, scende in undicesima posizione con 41 punti.(8,12,7,9,(20),12). Nei Laser femminili grande giornata della francese De Turckheim che con due primi posti consolida la sua leadership, 6 punti (2,1,1,3,(3),1,1), davanti alla croata Mihelic, 16 (4,(6),3,4,3,2) e alla spagnola Romero, 20 (1,4,(11),8,4,3). Giornata storta per la nostra Francesca Clapcich, che con un decimo e un ottavo posto scende in quarta posizione con 23 punti ((15),2,2,1,10,8). Guadagna invece due posizioni Beatrice de Regis ottava con 34 punti ((11),10,6,6,8,4). Gli azzurri in gara: Laser Radial: Francesca Clapcich – SV Aeronautica, Beatrice De Regis – CV Castiglionese Laser Standard: Giacomo Bottoli – CV Marina Militare, Marco Gallo – Canottieri Irno 470 F: Giulia Conti/Giovanna Micol – CV Marina Militare, Giulia Tobia/Giulia Moretto – LNI Genova 470 M: Gabrio Zandonà/Francesco Della Torre – CV Marina Militare, Fabio Zeni/Nicola Pitanti – Fraglia Vela Riva I commissari tecnici sono: Guglielmo Vatteroni (470) e Egon Vigna (Laser). Capo gruppo: Francesco Ettorre www.pescara2009.it/results/

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.