Giovanni Soldini e Telecom Italia a 550 Miglia da St Malo

L’equipaggio italiano in terza posizione nonostante i danni a bordo Arrivo previsto domenica 3 agosto 1 agosto 2008 Giovanni Soldini e Telecom Italia mantengono la terza posizione in questa sep tima edizione della Québec-St Malo, nonostante le avarie di bordo. La rottura dello spi medio, avvenuta la sep timana scorsa, e un più recente problema al braccio di sinistra penalizzano il Class 40 italiano, rendendolo meno performante soprattutto con gli attuali venti portanti sui 20-25 nodi, che spingeranno la flotta fino all’arrivo. Nel frattempo, cambio al vertice della flotta dei Class 40. Stanotte Halvard Mabire su Pogo Structures è passato in testa, superando di poche miglia Olivier Krauss su Mistral Loisirs. Al rilevamento delle 11 (ora italiana) Telecom Italia naviga a 70 miglia di distanza dal primo a una velocità di 13 nodi. In quarta posizione, a una quindicina di miglia dall’equipaggio italiano, Tanguy de Lamotte su Novedia Group. A più di 300 miglia di distanza dal primo tutto il resto della flotta, guidata da Boris Herrmann su Beluga Racer, che ha mancato l’agganciamento della depressione e ha navigato i giorni scorsi con venti deboli. “Siamo sotto un diluvio universale”, racconta Giovanni. “Stanotte il vento ci ha dato scarso, abbiamo randa e Code 0 e stiamo facendo rotta diretta su Brest. Nelle prossime ore il vento tornerà a girare da ovest e ripartiremo di nuovo con lo spi a strambate. L’arrivo si annuncia complicato, ci sono parecchi coefficienti di marea nella Manica, quindi ci sarà tanta corrente e bisognerà stare attenti a dove si va. La regata rimane comunque aperta, speriamo di giocarci al meglio le prossime 48 ore. Qua facciamo il possibile, purtroppo siamo menomati dalla mancanza dello spi medio e dal problema al braccio sinistra ma cercheremo di cavarcela nel migliore dei modi”. Nella categoria dei trimarani 50 Open, Franck-Yves Escoffier a bordo del trimarano Crêpes Whaou! ha tagliato per primo la linea del traguardo alle 20 di ieri sera, dopo 11 giorni 3 ore 19 minuti e 14 secondi di regata, alla velocità media teorica di 10,68 nodi. A bordo insieme a Escoffier anche Yves Le Blévec, Bertrand Chambert-Loir, Christophe Aillet. L’arrivo dell’equipaggio italiano è previsto per domenica 3 agosto, quando mancano 550 miglia (su quasi 3000) a St Malo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE