Global Challenge: Partiti

Battesimo del fuoco per i dodici equipaggi, già alle prese con condizioni dure, grande recupero di Vaio Dopo la partenza, avvenuta regolarmente domenica 3 ottobre nelle prime ore del pomeriggio dalle acque di Portsmouth in Inghilterra, i dodici team partecipanti al Global Challenge, il giro del mondo contro i venti e le correnti dominanti, hanno avuto il loro battesimo del fuoco già nel primo giorno di regata. I venti, molto intensi hanno messo a dura prova gli equipaggi. Mentre le scelte meteo e tattiche hanno assunto un’importanza determinante fin dalle prime ore di navigazione, è il monotipo Spirit of Sark guidato da Duggie Gillespie a ricoprire il ruolo di leader della flotta, inseguito da vicino dal team di Matt Riddell a bordo di Samsung, a sole due miglia di distanza. In terza posizione, all’ultimo rilevamento si trovava BP Explorer con skipper David Melville seguito a sua volta da BG SPIRIT. Il solo skipper italiano Amedeo Sorrentino alla guida del team Vaio si trova in sep tima posizione, ed è l’imbarcazione che ha fatto una scelta tattica decisa, tenendosi più a sud degli altri. Scelta questa che sta dimostrandosi valida in quanto Vaio sta rapidamente guadagnando strada sui concorrenti. Bisogna però tenere conto che i distacchi fra le imbarcazioni sono estremamente ridotti con sole 16 miglia fra il primo e l’ultimo scafo della flotta. Le condizioni meteo, con raffiche di vento di intensità fino a 45 nodi, mare formato e scrosci di pioggia, hanno colpito duramente gli equipaggi che si sono visti costretti a effettuare molti cambi di vele aumentando la stanchezza fisica e, in alcuni casi, comportando anche crisi di mal di mare.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.