Gran Premio del Mare” di Offshore, Trionfano Fazza e Lc Power

Fazza e LC Power hanno vinto il Mondiale Classe 3/6 e l’Europeo Classe 3000 di offshore, che sono stati assegnati questa mattina nell’ultima giornata del “Gran Premio del Mare Città di Bacoli – Una gara nella storia”, organizzato dal Comune di Bacoli con Uim, Fim e Cantieri Postiglione. Splendida la terza e ultima prova valida per il titolo iridato. Fazza (Victory Emirates Team) si è subito portata al comando, chiudendo con il tempo di 39’11” alla media di 137 km/h. Alle spalle dei piloti più forti, Arif Al Zaffain e Nadir Bin Endi, grande bagarre e contatti ravvicinati: l’ha spuntata l’imbarcazione Fendi 10, che grazie al secondo posto di giornata è riuscita nell’impresa di agguantare il podio nella graduatoria generale. Nulla da fare invece per Servizi Fondiari, che ha sognato a lungo l’iride ma ha dovuto accontentarsi del secondo posto finale dopo aver chiuso gara-3 in terza posizione. Fuori dal podio Moretti Racing Team e Lux Media, che non si sono classificate in gara-3, e Al&Al, costretta a guardare la rassegna dai box dopo aver rimediato un danno allo scafo giovedì. Nell’Europeo 3000 dominio di LC Power, lo scafo italiano guidato da Roberto Lo Piano e Damiano Orlando che ha conquistato anche la seconda prova in 53’40” chiudendo a punteggio pieno, 800 punti. Sul podio anche due barche francesi, GT One ed Excalibur, quindi gli italiani di Jambo e 69 Offshore. La cerimonia di premiazione si è svolta nel suggestivo scenario del Tempio di Venere, all’interno del porticciolo di Baia. A premiare gli equipaggi, tra gli alti, Ermanno Schiano, sindaco di Bacoli, Raffale Chiulli, presidente Unione Internazionale Motonautica, Vincenzo Iaconianni, presidente Federazione Italiana Motonautica, e Roberto Spina, presidente del Comitato organizzatore. “Anche quest’anno abbiamo assistito a un evento sportivo degli elevati contenuti tecnici”, ha evidenziato il primo cittadino Schiano. “E’ indubbio, inoltre, che dal Gran Premio possa arrivare una spinta decisiva per l’immagine e il turismo del nostro territorio. Abbiamo saputo sfruttare questa vetrina internazionale – ha concluso il sindaco – per far conoscere le nostre strutture archeologiche e culturali a persone provenienti da tutto il mondo. Un plauso va agli organizzatori e a chi a saputo fare sinergia tra pubblico e privato, portando a Bacoli una manifestazione che molti addetti ai lavori della motonautica mondiale ci invidiano”. Per la città flegrea quattro giorni di grande sport arricchiti dai numerosi eventi collaterali che si sono tenuti presso il porticciolo di Baia, dove è stato installato l’apparato logistico dei team. Un successo anche di pubblico: questa mattina centinaia di appassionati si sono fermati lungo la costa flegrea ad assistere da terra allo spettacolo dei bolidi del mare. Info: www.gpbacoli.it

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.