I 60 Anni della Centomiglia e della Vela del Garda

LE BARCHE CINESI DEI LONGTZE E DOMENICA IL TROFEO GORLA-50 MIGLIA DEL GARDA GARGNANO (Brescia) – Le barche cinesi della flotta “Longtze” sono ospiti, da domani e fino a domenica degli eventi di diamante della 60° Centomiglia. Correranno una serie di regate compreso il 44° trofeo Gorla in programma il 5 sep tembre. Ad animare la flotta c’è anche Pierre Mas, skipper di “China Team” alla Coppa America di Valencia 2007. Le sep timane degli “Eventi” della Centomiglia entrano così nel vivo. Esaurito domenica scorsa il Campionato Italiano dell’Asso 99, tocca a quella che sarà la Coppa del Mondo dei “Longtze”, l’imbarcazione di costruzione cinese che in questi mesi ha girato tutta Europa. Prima del Garda si era fermata all’Isola di Wight, dove nel 1851 si disputò la prima edizione della Coppa America. Ora toccherà al Garda che in questa stagione sta dando vita ad una serie infinita di “manifestazioni sportive” legate ai 60 della Centomiglia. I “Longtze” saranno in gara anche nel 44° Trofeo Gorla (domenica 5 sep tembre), quella che sul lago chiamano oramai la 50 Miglia, una “Cento” che si corre solo nella parte alta del Benaco, da Gargnano a Torbole, relativo ritorno con passaggio all’isola del Trimelone, tanto per toccare così tutte e tre le province lacustri di Brescia, Trento e Verona. In attesa di Gorla e Centomiglia si sono visti in allenamento “Clandesteam-Il sole mio Energy point” con l’ex mondiale dell’olimpica Star, il veronese Roberto Benamati, e “Grifo-Green Comm Mobile” con Paolo Masserdotti di Desenzano. Dal lago di Costanza, Germania, è arrivato (alla Fraglia di Malcesine) l’Open “Wild Lady”, barca dotata di “chiglia rotante”, già protagonista due anni or sono. Gli ungheresi di “Raffica”, carena che per i colori italiani ha vinto ben 5 edizioni della Cento, avrà un equipaggio misto di skipper del lago Balaton e del Benaco. Un motivo in più per dar vita a discussioni e dibattiti su chi svetterà alla fine nei trofei assoluti del Conte Bettoni (monocarene) e del 5° trofeo dedicato a Giorgio Zuccoli (multiscafi), imbarcazioni queste che salperanno dal golfo di Toscolano-Maderno, 2 miglia più a sud rispetto alle altre flotte che vedranno al via tutte le flotte delle classi monotipo e cabinate del mondo, come i Melges, gli Ufo, i Fun, i Surprise, i Dolphin 81, i Dolphin Mr, i First, i Protagonist gardesani ed antri ancora. In gara ci saranno alla fine velisti di ben 20 nazioni. I 60 anni della Centomiglia (un primato per una regata velica in Italia) si erano aperti nel mese di giugno con il primo Campionato del Mondo di vela autonoma per non vedenti Ifds, manifestazione co promossa dal CVGargnano con Homerus Project, il nuovo format della Paralimpiadi veliche. Dopo le regate del mese di agosto e sep tembre il CV Gargnano proporrà domenica 26 sep embre la 4a edizione della “Childrenwindcup”, regata-festa con ospiti d’eccezione i ragazzi del reparto di Onco ematologia dell’Ospedale dei Bambini di Brescia. A novembre uscirà un volume di oltre 250 pagine dedicate alle 6o edizioni della gara del lago di Garda e nel mese di dicembre con la collaborazione del “Film Festival del Garda” la retrospettiva cinematografica “Garda Ciak”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.