Il 2012 Dell’Unione Vela d’Altura Italiana

Dopo la Mentre i principali Campionati Invernali organizzati lungo le coste della nostra penisola si avviano alla conclusione – un successo straordinario, certificato dalla presenza di centinaia di barche e di migliaia di velisti coinvolti – la Vela d’Altura italiana si prepara ad affrontare una nuova stagione ricca di numerosi appuntamenti di rilievo. L’Unione Vela d’Altura Italiana, a tal proposito, ha pubblicato sul suo sito internet (www.uvai.it) il calendario completo con tutte le principali manifestazioni nazionali in programma per il 2012, riservate alle classi Orc e Irc e alla categoria Minialtura. Tra gli eventi di rilievo, i tre Campionati Nazionali d’Area per l’altura e i quattro per i Minialtura, le dodici regate di selezione per il Campionato Italiano, quelle che concorrono all’assegnazione del Campionato Italiano Offshore e infine il Campionato Italiano Assoluto d’Altura, in programma a Riva di Traiano dal 26 agosto al 1mo sep tembre, e il Campionato Italiano Minialtura, che si svolgerà a Riva del Garda tra il 15 e il 17 giugno. Grande attesa anche per il Campionato Europeo Orc International, che quest’anno è stato assegnato dall’Offshore Racing Congress all’Italia e si disputerà a Punta Ala dal 24 giugno al 1mo luglio. Per l’occasione, l’Unione Vela d’Altura Italiana sarà nuovamente presente in loco con i suo tecnici dell’Uvai Italy Team, garantendo agli armatori italiani un servizio specifico di assistenza, come già avvenuto l’anno scorso a Cherso, in Croazia, per il Mondiale Orc. Per quanto riguarda le varie novità relative ai Sistemi di Stazza, tutti i documenti ufficiali per il 2012 sono presenti, già tradotti in italiano, sul sito dell’Associazione nella sezione “Regolamenti”, mentre i vari approfondimenti tecnici sono pubblicati nella sezione news. “Ci stiamo preparando ad affrontare questa ricchissima stagione con il massimo impegno”, ha dichiarato Francesco Siculiana, Presidente dell’Unione Vela d’Altura Italiana, “un lavoro che coinvolge lo staff tecnico, che lavora già ai massimi regimi per accontentare in tempi brevissimi le richieste di rinnovo certificati, gli stazzatori, presenti sui principali campi di regata, e il consiglio direttivo, che ha controllato le strutture che ospiteranno le regate di carattere nazionale, oltre ad aver controllato le convenzioni che ogni singolo organizzatore aveva predisposto. Siamo inoltre sempre in contatto con gli enti internazionali che gestiscono l’Orc International e l’Irc per fare in modo che non sorgano problemi di carattere tecnico”. L’appuntamento dunque è su tutti i campi di regata, per un movimento, quello della Vela d’Altura italiana, dai numeri sempre più importanti e significativi: non mancate.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.