Il 5 per Mille Alla Federazione Italiana Vela: Ecco Come Si Fa

IL 5 PER MILLE ALLA FEDERAZIONE ITALIANA VELA: ECCO COME SI FA E’ facile e può essere molto importante: il “tuo” 5 per Mille per la “tua” Federazione. Anche quest’anno è possibile devolvere senza alcun aggravio una parte delle proprie tasse alla FIV per la promozione dello sport velico. Ecco una mini-guida Come è noto, dal 2006 l’Agenzia delle Entrate ha inserito la Federazione Italiana Vela tra gli Enti e le Istituzioni beneficiari dell’importo del 5 per mille che ogni cittadino contribuente può assegnare dalla propria dichiarazione dei redditi. Il contributo non è alternativo all’8 per mille per le confessioni religiose, anzi vi si aggiunge, e in più offre alla nostra Federazione una straordinaria occasione di “finanziamento”. FINANZIARE LO SPORT E I VALORI DELLA VELA La filosofia del provvedimento, del quale anche la Federvela potrà usufruire, è quella di consentire possibili forme di finanziamento a Enti, Associazioni, Istituzioni impegnate in iniziative dai forti valori sociali. Lo Sport è certamente tra questi, e la Vela è tra gli sport uno di quelli che propongono le maggiori prospettive di iniziative promozionali rivolte ai giovanissimi, ai soggetti diversamente abili, alle situazioni di disagio che richiedono interventi di recupero e solidarietà. IL MARE COME STRUMENTO EDUCATIVO Il mare e le esperienze educative e formative che può offrire la vela sono in costante aumento ed al centro di mille progetti, ed i risultati sino ad oggi conseguiti molto incoraggianti. Lo sforzo recente della FIV di promuovere in grande stile l’entrata ufficiale della vela nel mondo scolastico a partire dalle scuole elementari e media, con il progetto VELASCUOLA, già partito con oltre 50 esperienze attive, ne è il naturale sviluppo. LA VELA PER OGNI DISABILITA’ E’ ormai riconosciuto il ruolo della pratica della vela a supporto della cura e dell’assistenza a varie forme di disabilità. Il panorama della vela nel mondo e in Italia offre infiniti spunti e iniziative di grande spessore in questa direzione. Dal progetto Homerus per i non vedenti (già finanziato alle sue origini dalla FIV), alla vela in preparazione delle Paralimpiadi (alle quali partecipano sempre equipaggi italiani in tutte le classi), passando per innumerevoli altri progetti, scuole vela, barche progettate o attrezzate ad-hoc, corsi d’altura, crociere, persino un giro d’Italia. Dall’informazione alla raccolta e all’affinamento dei dati scentifici, dalla comunicazione al pubblico all’offerta della pratica velica: lo sport della vela ha grandi scenari davanti a sé. E il contributo ricavato dal 5 per Mille può aiutare la FIV a contribuire alla loro realizzazione. IL PRESIDENTE GAIBISSO: L’IMPEGNO DI TUTTA LA FIV “E’ per tutto questo che sollecitiamo la vostra attenzione sulle possibilità che il provvedimento varato dalla Agenzia delle Entrate consentirà alla nostra Federazione – ha detto il presidente federale – Ora è necessario l’impegno di tutti, dirigenti federali, comitati di zona, associazioni di classe, circoli velici, per promuovere la sottoscrizione del 5 per mille alla FIV, tra i tesserati e no, attraverso le strutture periferiche federali e gli Affiliati. Gli uffici FIV sono a disposizione”. COME SI SCEGLIE DI DARE IL 5 PER MILLE ALLA FIV Si deve compilare il modello 730/08 1bis indicando il seguente codice fiscale della Federazione Italiana Vela: Codice Fiscale FIV: 95003780103 Il codice va inserito nel riquadro dal titolo “Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche in possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI a norma di legge”. www.federvela.it

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.