Il Ministro Castelli e l’Olimpico Celon Alla Centomiglia del Garda

La regata scatterà alle 8.30 di sabato mattina. Alle 16.15 collegamento di Raitre. Attesi 50 mila tifosi lungo le rive e sui motoscafi al seguito. Celon correrà con il maxilibera “Clandesteam-Megabyte”, Castelli con un Asso 99, la classe più numerosa. Tra i suoi avversari anche Luitpold von Bayern, il nipote di Ludwig di Baviera. GARGNANO (Brescia). Il Ministro della Giustiza Roberto Castelli e l’eroe oceanico del Giro del Mondo Ciccio Celon sono gli ultimi “ingaggiati” dalla flotta della 52a Centomiglia del Garda. La manifestazione, che coprirà l’intero periplo del lago, scatterà alle 8.30 di sabato mattina dal porticciolo di Bogliaco di Gargnano. Il Ministro Castelli sarà a bordo di una imbarcazione della classe asso 99 in compagnia del senatore Franco Tirelli, responsabile per lo sport della Lega Nord. L’Asso 99 è una barca di 10 metri di lunghezza per 6 persone d’equipaggio. E’ un modello prodotto in serie e in condizioni di vento medio forte puo’ anche ambire al successo assoluto cosi’ come è avvenuto nel 1996. In questa classe gareggia anche Luitpold von Bayern, il bis nipote di Ludwig di Baviera. Il Ministro Castelli avrà quindi l’opportunità di “incrociare” un altra famiglia reale europea dopo il recente l’incontro con Vittorio di Savoia all’isola di Cavallo. Per quanto riguarda la regata il traguardo, in condizioni di venti normali, vedrà favorite le grandi maxilibera, barche di 13 metri di lunghezza per 2000 chilogrammi di dislocamento, la zavorra garantita dal peso dell’equipaggio tutto appeso ai trapezi. Ciccio Celon, tre volte campione olimpico, già con Luna Rossa, uno dei due italiani dell’ultimo Giro del Mondo con “Amer Sport” sarà a bordo della nuovissima libera “Clandesteam-Megabyte” che avrà come timoniere Nicola Celon, fratello minore di Ciccio, comunque già azzurro alle Olimpiadi di Sydney 2000. L’avversario da battere sarà “Principessa”, carena austriaca firmata dal neozelandese Bruce Farr, condotto dal suo stesso armatore Joschi Entner e l’ex mondiale dell’olimpica Star, il gardesano Roberto Benamati. “Principessa” insegue il suo terzo successo consecutivo, il quarto per il suo skipper. L’outsider della flotta dei libera sarà “Garda Azzurra”, barca firmata da Giovanni Ceccarelli, il padre di “Mascalzone Latino” di Coppa America, affidata al coriaceo skipper di casa Oscar Tonoli che festeggerà i 30 anni dal suo primo successo assoluto alla Centomiglia con lo scafo “Cassiopea”. La flotta delle 315 imbarcazioni al via, 18 nazioni rappresentate addirittura con una barca dell’Algeria, darà vita ad un appassionate spettacolo. Più di quarantamila persone seguiranno la prova dalle rive del Benaco, mille saranno imbarcate sul battello di Navigarda, altrettanti saranno i motoscafi al seguito con 3 mila tifosi in prima fila. La Rai si collegherà alle 16.15 su Rai Tre, collegamento che proseguirà fino alle 17.15 su RaiSat con una finestra alle 18.40 sempre su Rai Tre nazionale. L’emittente dell’area gardesana Teletutto si collegherà già dalla partenza alle 8.20 per poi proseguire per tutta la giornata. Altre informazioni saranno garantite da “Radio 24-Il Sole 24 ore” e dal Televideo Rai.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.