bannermercury

Il Moijto Diventa Europeo

Vittoria negli Ufo 22 per lo scafo timonato da Davide Bianchini con Nicolò Passeri e Cesare Togni. Finalmente sul Campionato Europeo Ufo 22 soffia il vento. Sul lago Tegern, ultima giornata impegnativa per i diciannove competitors che hanno dovuto sostenere quattro prove portando così a cinque il totale delle manche valide per assegnare il titolo continentale. E se questa mattina tutto era ancora in forse, oggi i giochi si sono fatti più chiari. Un Campionato combattuto sino alla fine, con sportellate e tanta competitività. Un Campionato che regala il titolo di Campione Europeo a Mojito lo scafo del lago d’Iseo (Circolo Vela Sarnico) di Pierluigi Passeri che lo “presta” al figlio Nicolò, a Davide Bianchini affidandogli il timone e a Cesare Togni. Una corsa perfetta, la loro, verso la vittoria con secondi posti come risultato peggiore. A tre lunghezze chiude il presidente di Classe Giorgio Zorzi su Blue Moon, lo scafo che ha totalizzato più bullet in questo campionato e che ha vinto nel 2013 il titolo italiano, la Terra e Mare Cup e il Trofeo Gorla. Chiude il podio Incubo con Enrico Zennaro alla barra, il patron del cantiere Terra e Mare Roberto Benedetti tailer e Branco Brcin tattico a prua. Zennaro, detentore del titolo, si è presentato in Germania con un altro equipaggio, con altre vele e con altre ambizioni, ma terminati i tre giorni traccia un bilancio positivo: “E’ la prima volta che lascio una regata con animo sereno pur non vincendo. Le condizioni del vento qui assomigliano a quelle di una lotteria però non abbiamo nulla da rimproverarci. Chi ha vinto è stato senza dubbio più bravo però anche noi ce la siamo giocata fino alla fine e tutto ciò che abbiamo fatto in acqua è stato perfetto ma i margini di errore qui dipendono molto dall’aria”. Quattro prove oggi dove il vento è soffiato da varie direzioni, con un’intensità che è andata crescendo. Richiami generali, OCS sparsi, cambi di percorso e partenze vincenti prima sul pin e poi in barca comitato hanno caratterizzato la chiusura di questo campionato che ha regalato grandi emozioni. Con una flotta molto agguerrita e divertimento a terra va in archivio anche la stagione 2013 e già molte novità per l’anno prossimo bollono in pentola. La classifica: 1. Moijto – Davide Bianchini (2) 2 2 1 2 tot. 7 2. Blue Moon – Giorgio Zorzi 4 (5) 1 4 1 tot. 10 3. Incubo – Enrico Zennaro (6) 1 4 3 3 tot. 11 4. Dragone – Ermanno Peruta 5 4 (8) 2 4 tot. 15 5. La Dama Bianca – Bruno Fezzardi 1 (7) 3 6 6 tot. 16 6. Gioia – Richard Buchecker 3 6 5 7 (DNC) tot. 21 7. AUT 117 – Gunther Wendl (8) 3 6 5 8 tot. 22 8. Mama – Leonardo Ricci 10 8 (OCS) 9 5 tot. 32 9. Nexis – Luca Brighenti 7 9 10 (12) 7 tot. 33 …seguono altre 10 imbarcazioni.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.