Il Posillipo Si Aggiudica la Coppa Lysistrata

Il Posillipo a Napoli si aggiudica la 96ima Coppa Lysistrata, è la 26ima volta Napoli, 2 maggio 2005 – Il Circolo Nautico Posillipo, per la ventiseisima volta da quando è stato istituito il prestigioso trofeo remiero, si è aggiudicato ieri la “Coppa Lysistrata”, regata di canottaggio in otto jole corsa nelle acque antistanti Castel dell’Ovo a pochi passi dal lungomare Caracciolo. La regata, da 96 anni a questa parte un evento da non perdere sia per gli sportivi che per i semplici spettatori, ha premiato fin dai primi colpi di voga la formazione dei rossoverdi composta da Armando Dell’Aquila, Luca De Maria, Aldo Tramontano, Giuseppe De Vita, Pasquale Aiese, Francesco Rizzo, Matteo Gragnaniello, Dimitri Malventi ed il timoniere Jacopo Lanni. Sono stati loro a condurre la veloce imbarcazione in legno per circa un chilometro tra la Rotonda Diaz e il castello, un percorso chiuso in 3′ 12″ e soprattutto con uno spettacolare testa a testa fino all’ultimo conil team romano dell’Aniene, che ha chiuso infine con appena 3 secondi di distacco. Terza posizione poi per il Canottieri Napoli, a sua volta distanziato di 7 secondi dal primo. La Coppa Lyistrata, disputata verso mezzogiorno davanti a centinaia di napoletani che gremivano il lungomare, la scogliera paraflutti e il ponte del castello, non è stata però l’unica regata del giorno. Come di consueto anzi il Circolo Remo e Vela Italia, che organizza la kermesse, ha disposto che precedentemente si disputassero altre gare regate che hanno avuto inizio poco dopo le nove e mezza. La Coppa Cappabianca, ad esempio, è finita nella bacheca del Circolo Italia grazie alla bella prestazione di Leopoldo Sansone, che ha tagliato per primo il traguardo in 4′ 35″ seguito dai giallorossi Fabio Di Costanzo e Giuseppe Lama. La Coppa Pattison, partita subito dopo, è stata vinta poi dai posillipini Enrico Cammarota, Antonio Autiero, Fabrizio Cuollo, Giovanni Luongo e il timoniere Rosario Aita in 4′ 06″. Alle loro spalle i giallorossi Renato Minopoli, Luca Conte, Michele Esposito, Alessio Giardullo e il timoniere Jacopo Di Dato nonchè il team del Reale Yacht Club Canottieri Savoia composto da Andrea Scarpati, Ivano Adamo, Salvatore Cozzolino, Antonio Puggillo e il timoniere Davide Curiale. Il Circolo Canottieri Napoli ha dominato invece in 3′ 29″ nell’otto jole master con Graziano Hauber, Cristiano Clarizia, Nicola Formicola, Dario Petirro, Capuozzo, Borrelli, Gianni, Roberti ed il timoniere Fabio Ventriglia. Secondo posto per il Savoia (Luciano Capuano, Mariano Barbi, Rosario Messina, Gaetano Russo, Fabio Marchese, Alessandro Conte, Luigi Capuozzo, Flaviano Ciriello, timoniere Davide Curiale) e terzo per il CC Tirrenia Todaro di Palermo con Stefano D’Elia, Andrea Gorgoni, Massimo Gradella, Pierpaolo Antonucci, Alessandro Tricoli, Fabrizio Rabbeni, Umberto Tornar, Paolo Achene, timoniere Tiziana Musiari. Il doppio canoe master, infine, ha visto primeggiare in 4′ 43″ Paolo Lepre e Mario Giangrasso del Canottieri Napoli ai danni di Sergio Chiosi e Giovanni Battaglia del Savoia mentre la Coppa Romolo Galli, istituita quest’anno dal Circolo Italia per ricordare il famoso canottiere recentemente scomparso, è andata al Circolo Canottieri Napoli che se l’è aggiudicata in 4′ 04″ con Giovanni Luisi, Salvatore D’Amico, Claudio De Cristofaro, Emanuele Valentino ed il timoniere Jacopo Di Dato. Alle loro spalle gli equipaggi del Posillipo (Fabio Infimo, Vincenzo Aita, Ciro Riccio, Francesco Mascolino, timoniere Leonardo Bellucci) e del Savoia (Fabrizio Licciardi, Fabio Ambrosiano, Luca Montanini, Alessio Sola, timoniere Davide Curiale).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.